Assegno di cura per anziani: chi ne ha diritto

Cos'è l'assegno di cura e a chi è destinato. Le procedure per presentare domanda e i requisiti richiesti

L’assegno di cura, noto anche come “voucher” o “assegno terapeutico”, è un sussidio economico mensile per l’assistenza e la cura a domicilio di persone che, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita, hanno bisogno di un’assistenza continua. Questa forma di assistenza promuove la domiciliarità, riducendo il ricorso ai ricoveri in strutture residenziali. L’ammontare dell’assegno di cura è variabile ed è correlato a fattori come il reddito, calcolato attraverso l’Isee, l’indicatore che consente di tenere conto, oltre che del reddito, anche di altri fattori che concorrono al benessere della famiglia, come le proprietà immobiliari e i depositi bancari; il bisogno assistenziale della persona non autosufficiente, certificato dal medico in base ad un punteggio in centesimi; la presenza o meno di badanti.

Il diritto a ricevere l’assegno di cura non spetta per sempre. In tempi differenti, vengono effettuate verifiche sia dell’Isee, sia degli altri requisiti.

Quanto dura

La durata dell'assegno è di solito semestrale, ma con possibilità di rinnovo. Bisogna rivolgersi all'Assistente sociale del proprio Comune o al Servizio di Assistenza Anziani (SAA) dell'Azienda Usl di residenza. Per informazioni e consulenza si possono consultare gli Sportelli sociali.

Cosa serve per andare in pensione

Quali sono i requisiti

L'assegno di cura è destinato agli anziani e alle persone disabili o con handicap, non più in grado di deambulare o comunque non autosufficienti. Anche sui requisiti per l’assegno di cura non ci sono regolamenti nazionali condivisi: ogni Regione ha la piena autonomia e non è sempre previsto da tutte le Regioni o Comuni. In generale, questo è ciò che serve:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
  1. reddito Isee inferiore a un importo stabilito;
  2. certificato medico che dichiari la non autosufficienza;
  3. disabilità fisica o demenza;
  4. presenza o meno di collaboratori domestici e badanti.

L'assistenza domiciliare a Salerno

Come fare la domanda

Per presentare la domanda dell’assegno di cura, bisognerà consultare i bandi pubblicati dal Comune o Regione, in cui saranno indicate scadenze, documenti da allegare e il resto dei passaggi da esegiure. Il Comune, in una fase successiva, analizzerà le richieste ricevute per poi stilare una graduatoria: tutte le persone inserite in graduatoria avranno diritto all’aiuto fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Potrebbe così accadere che nonostante l’anziano o il disabile sia entrato in graduatoria e ha diritto all’assegno di cura, arrivi poi a non ricevere nulla per esaurimento dei fondi. Attraverso l'Inps e l'Asl di riferimento si può, tuttavia, accedere ad altri benefici, come RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: torna l'autocertificazione in Campania, all'orizzonte un nuovo decreto di Conte

  • Superenalotto, la Dea bendata bacia Salerno: vinti 25mila euro

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento