Come scegliere o cambiare il medico di famiglia a Salerno

Una guida per sapere chi è il medico di base o di famiglia, quali sono le sue funzioni e come sceglierlo o cambiarlo a seconda delle necessità

Il rapporto con il nostro medico di famiglia o di base, formalmente indicato come medico di medicina generale, è un rapporto fondato sulla fiducia. La sua scelta è di grande importanza perchè sarà il medico che meglio potrà conoscere lo stato di salute della persona che assiste. Non solo, potrà aiutarlo e consigliarlo su come accedere a tutti i servizi e alle prestazioni diagnostiche, terapeutiche, riabilitative, preventive e di educazione alla salute delle quali ha bisogno. Il medico andrà scelto tra quelli convenzionati nell'ambito del Distretto di appartenenza. Chi avrà invece già in carico un numero massimo di assistiti, non potrà essere scelto. 

Come sceglierlo

Per scegliere il medico di famiglia bisogna recarsi presso gli Uffici Scelta e Revoca del Distretto di appartenenza, con tessera sanitaria e documento di riconoscimento. Se risulta difficile andare personalmente, si può far presentare la domanda da una persona di fiducia con delega sottoscritta, documento di riconoscimento del delegato, fotocopia della tessera sanitaria e di un documento di riconoscimento. 

Come cambiarlo

Nel caso si voglia optare per un altro professionista, basterà recarsi presso gli Uffici Scelta e Revoca del Distretto di appartenenza. Nel caso lo stesso medico riscontri problemi o qualsiasi altro impedimento di varia natura nel suo rapporto di fiducia con il proprio assistito, potrà decidere di ricusarlo. In questo caso il medico presenta una richiesta alla Asl Salerno con la quale avviserà l'assistito. Durante il mese successivo il medico resta responsabile dell'assistenza, in modo da concedere il tempo necessario per sceglierne un altro.

Le prestazioni di un medico di base

  • visita medica ambulatoriale e domiciliare
  • prescrizione di farmaci, richieste di visite specialistiche e di accertamenti diagnostici sia strumentali che di laboratorio proposte di ricovero ospedaliero
  • proposte di cure domiciliari alternative al ricovero
  • tenuta e aggiornamento di una scheda sanitaria individuale
  • rilascio dei seguenti certificati medici :
    • certificati di riammissione a scuola
    • certificazione di idoneità allo svolgimento di attività sportiva non agonistica solo in ambito scolastico
    • certificati di malattia per i lavoratori.

La presenza in ambulatorio e le visite domiciliari

Il medico di medicina generale deve essere presente in ambulatorio dal lunedì al venerdì. Gli orari sono stabiliti dal professionista a seconda delle necessità dei suoi assistiti. In caso di assenza, per ferie o malattia, il medico deve informare i propri assistiti sul sostituto cui rivolgersi.

Durante le ore notturne (dalle 20.00 alle 8.00) e nei giorni prefestivi e festivi, per problemi che hanno carattere d'urgenza, ci si può rivolgere al Servizio di Continuità Assistenziale (ex Guardia medica). Il medico di famiglia deve effettuare le visite domiciliare solo se le condizioni dell'assistito sono tali da non consentire il trasferimento presso l'ambulatorio e se la visita risulta necessaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento