Kinò, il cinema fuori dal coro a Valva

Cinema is universal, beyond flags and borders and passports [Alejandro González Iñárritu]

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Kinò, cinema fuori dal coro nasce dall'esigenza di dar vita a un cineforum a Valva (Sa) allo scopo di creare occasioni d'aggregazione per la Valle del Sele e confrontarsi su tematiche socioculturali a partire dal mezzo cinematografico.

Ad ospitare il cineforum sarà Palazzo Marcelli, disposto su tre piani e risalente come configurazione strutturale al '700. Ubicato nel cuore del centro storico del paese l'edificio, che subì notevoli danni a causa del sisma del 1980, è stato recentemente riqualificato, dotato di una sala multimediale e restituito alla funzione per la quale erano stati realizzati gli spazi pubblici al suo interno: ospitare mostre ed eventi culturali.

Ad inaugurare Kinò, nel mese di maggio 2016, sarà una rassegna cinematografica sul regista Alejandro González Iñárritu, vincitore di due premi Oscar consecutivi come miglior regia per Birdman (2015) e The Revenant (2016).

Il primo appuntamento è il 5 maggio alle 21 con Amores perros, film sul riscatto e sulla vulnerabilità e la complessità della natura umana che, premiato nei maggiori festival internazionali, ha fatto conoscere al grande pubblico il regista Alejandro González Iñárritu.

Amores perros è il primo capitolo della "trilogia sulla morte" seguito da 21 grammi e Babel che saranno invece proiettati nei prossimi appuntamenti con Kinò rispettivamente il 10 e il 12 maggio.


Ingresso libero.

Torna su
SalernoToday è in caricamento