Covid-19, interventi urgenti per la mobilità sostenibile: l'appello dell'Altra Giunta

Le proposte sono del Consigliere Comunale di “Salerno di Tutti” Gianpaolo Lambiase e dell'Assessore alla Mobilità sostenibile de “L’Altra Giunta” Sylva D’Amato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Si comunica che in data 2 maggio 2020, alle ore 11,30 si è riunita mediante collegamento online L’ALTRA GIUNTA ed ha deliberato quanto segue:

Premesso e considerato che:

    È ragionevole prevedere che nella cd. Fase 2 dell’emergenza da pandemia COVID-19 vi sarà una riduzione dell’uso dei mezzi di trasporto pubblico ed un incremento della circolazione di veicoli privati;
    Diversi studi preliminari hanno già rilevato con certezza la presenza del COVID-19 nel particolato atmosferico (es. PM10 e PM2,5), con la precisazione che: “La prova che l’RNA del SARS-CoV-2 può essere presente sul particolato in aria ambiente non attesta ancora con certezza definitiva che sia una terza via di contagio (…). “Tuttavia occorre che si tenga conto nella cosiddetta Fase 2 della necessità di mantenere basse le emissioni di particolato per non rischiare di favorire la potenziale diffusione del virus” (Position Paper Covid 2019 SIMA- Società Italiana di Medicina Ambientale);
    Appare necessario, adottare tutti i provvedimenti utili ad evitare un incremento non sostenibile del traffico privato, dei problemi di congestione e l’incremento del particolato in aria ambiente;

DELIBERA

-    L’introduzione in tempi rapidi di dispositivi di regolamentazione del traffico straordinari analoghi a quelli previsti per l’evento ‘luci d’artista’;
 -   La stipula di una convenzione con le società di gestione del servizio di taxi con previsione di tariffe agevolate per le corse urbane;
 -   L’incremento - di concerto con le aziende di trasporto competenti - delle corse urbane, suburbane ed interurbane dei bus e delle corse della cd. metropolitana leggera;
 - La regolamentazione di orari sfalsati e/o alternati per l’apertura di uffici pubblici ed attività commerciali;
 -   L’istituzione di almeno una domenica al mese di chiusura al traffico del centro urbano;
 -   L’avvio di una campagna di comunicazione istituzionale mediante affissioni e appelli alla cittadinanza, ai pendolari sui social e i media per agevolare l’uso della bicicletta quale mezzo di trasporto privilegiato e sensibilizzare al rispetto degli utenti deboli della strada;
  -  La predisposizione immediata di una rete ciclabile di emergenza con segnaletica orizzontale e verticale sui principali circuiti già previsti dal Piano Generale del Traffico Urbano;
 -   L’attivazione di un percorso ciclo-pedonale sulle due sponde del fiume Irno, di immediata realizzazione nel tratto Foce - Cittadella giudiziaria- Via Irno/Fratte;
 -   L’adozione di provvedimenti che agevolino il parcheggio biciclette mediante delimitazione di appositi spazi evidenziati con segnaletica orizzontale e verticale in luoghi di facile accessibilità e visibilità;
-    L’adozione di misure di agevolazione del noleggio anche gratuito di biciclette, monopattini, etc.;
 -   L’introduzione di un incentivo al bike to work dei dipendenti comunali e delle società di gestione mista;
-    Sia consentita ed agevolata la circolazione e la sosta di taxi bike e cargo-bike nel centro urbano;
-    L’istituzione immediata di zone30 km/h.
-    L’istituzione immediata - senza alcun onere aggiuntivo per l’Amministrazione - di una cabina di regia “Mobilità Sostenibile”, costituita da associazioni e comitati di quartiere, col compito di proporre e valutare soluzioni immediatamente eseguibili volte al benessere, alla qualità e all’efficienza della mobilità sostenibile nel centro urbano.

I più letti
Torna su
SalernoToday è in caricamento