Asl-sindacati: raggiunta l'intesa per proroga contratti precari

Nell'ultimo incontro avuto con le organizzazioni sindacali e le Rsu il direttore Squillante si è impegnato a prorogare tutti i contratti dei lavoratori precari dell'Azienda fino al 31 dicembre

Buone notizie per i precari dell'Asl di Salerno. Nell’ultimo incontro avuto con le organizzazioni sindacali e le Rsu  il direttore dell'Azienda Sanitaria Locale, Antonio Squillante, in risposta ai continui solleciti dei dirigenti sindacali, si è impegnato a prorogare tutti i contratti  dei lavoratori precari dell’Azienda fino al 31 dicembre 2013. La decisione del manager è in linea con l’accordo regionale, già siglato con le segreterie Cgil Cisl e Uil ad inizio 2013, ma soprattutto in continuità con le ultime direttive nazionali del settore. Un impegno, quello del direttore Squillante, che, secondo i sindacati, dà  risposte certe, almeno nell’immediato futuro, a centinaia di operatori sanitari della provincia di Salerno.

Grande soddisfazione per il risultato raggiunto, viene espressa da parte del segretario generale della Cisl Fp, Pietro Antonaccchio: "La proroga dei contratti è  frutto di un martellamento continuo e assiduo a difesa di una categoria di lavoratori, quasi sempre, poco tutelata, ma sempre ben rappresentata dalle forze sindacali. Un plauso va a tutta la dirigenza sanitaria ed al direttore Squillante che, con questo atto, dà continuità ai livelli essenziali di assistenza ed alla qualità dei servizi sul territorio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma a Sant'Egidio, donna muore folgorata nella doccia

  • Colto da malore mentre l'amico fa benzina: muore 30enne a San Mango Piemonte

  • Travolto da un treno ad Angri: Tobia è morto, Agro a lutto

  • Morto investito da un treno, la sorella: "Vorrei abbracciare chi ha avuto il cuore di mio fratello"

  • Paura nel Golfo di Policastro, registrate quattro scosse di terremoto in mare

  • Incidente sulla Cilentana, muore anche la 17enne di Albanella

Torna su
SalernoToday è in caricamento