rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Politica

"Torre T2": l'Agenzia del Demanio dà ragione a No Crescent e Italia Nostra

I legali Agosto e Morena: "Abbiamo la conferma che l'area dove si sta costruendo sia la piazza che il Crescent non è stata sdemanializzata. La Procura è troppo silente, deve intervenire"

Continua senza sosta la battaglia di "No Crescent" e "Italia Nostra" contro la costruzione nell'area di Piazza della Libertà. Dopo l'istanza presentata all'Agenzia del Demanio sulla realizzazione della "Torre2" del Crescent, è arrivata la risposta del direttore generale, che conferma l'assenza di atti in merito alla "procedura di sclassifica" e di "sdemanializzazione delle aree", che risultano dunque ancora essere di proprietà dello Stato. Medesima situazione riguarda l'area del fiume Fusandola. Ad annunciare queste importanti novità sono stati questa mattina la presidente di Italia Nostra Raffaella Di Leo insieme ai legali Oreste Agosto e Pierluigi Morena, nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso il cinema San Demetrio a Salerno.

Molto dure sono state le parole dei due avvocati salernitani che hanno denunciato pubblicamente"la scarsa attenzione della Procura della Repubblica" nonostante i "24 esposti penali presentati contro la costruzione di opere" in Piazza della Libertà. "Una Procura - hanno attaccato Morena e Agosto - troppo silente che rappresenta l'assenza vergognosa dello Stato su questa vicenda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Torre T2": l'Agenzia del Demanio dà ragione a No Crescent e Italia Nostra

SalernoToday è in caricamento