5g, le precisazioni del deputato Marco Bella (M5S)

Il docente universitario e parlamentare grillino ha inviato alla nostra redazione la sua replica alla signora Paravia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Gentile direttore, ho letto con interesse l’articolo a firma di “valerio”, pubblicato qualche giorno fa, (https://www.salernotoday.it/cronaca/salerno-dichiarazioni-della-principessa-saudita-ruba-al-saud-sul-caso-paravia-5g.html)  nel quale mi si accusa da parte della Sig.ra Paravia di aver contributo (come?) a censurare il suo articolo. Infatti nell’articolo c’è scritto “[il contributo della Sig. Paravia originariamente pubblicato sulla stampa] è stato censurato a seguito di una lettera mistificatoria dell’effettivo contenuto di Paravia del parlamentare 5 Stelle Marco Bella alla direzione della testata.“ Ribadisco, come precisato più volte in privato alla Sig.ra Paravia che mi sono limitato a inviare il mio testo a “La Stampa”, che può essere letto qui. Dov’è la “mistificazione”? Sono un docente universitario e parlamentare della Repubblica Italiana, e l’accusa di aver contribuito in qualche modo alla “censura” è totalmente falsa e offensiva (https://www.lastampa.it/opinioni/2020/04/07/news/coronavirus-e-5g-non-hanno-alcuna-correlazione-basta-con-atteggiamenti-irrazionali-1.38691373). Vero è che l’articolo della Sig.ra Paravia, che chiunque può leggere sulla sua pagina Facebook (nessuna censura!) conteneva una serie di affermazioni infondate, tra cui ad esempio quella che il taglio degli alberi sarebbe in qualche modo dovuto all’implementazione della tecnologia 5G. In un contesto urbano, gli alberi devono essere regolarmente potati e quelli malati eventualmente rimossi, altrimenti cadono mettendo a rischio l’incolumità di cose e persone. Quello è un rischio reale e concreto, a differenza di quelli sanitari derivanti dall’implementazione della tecnologia 5G, basati per lo più su contributi dei social allarmistici e privi di valenza scientifica. Mi permetto di notare che in questo periodo di pandemia le nostre città sono più salubri perché non c’è più traffico. Molte persone stanno infatti lavorando da casa. Quali vantaggi alla salute potrebbero derivare dal mettere più persone possibili in "smart working"? Questo diventerà più fattibile proprio grazie alla rete 5G.  Quanti tumori possiamo risparmiare agendo in modo più razionale? Quanto tempo dei cittadini che non sarebbero costretti a un pendolarismo forzato? Ricordo che la correlazione tumori-inquinamento atmosferico è reale e verificata, a differenza di quella tumori-radiofrequenze, per la quale invece non esistono prove, come ribadito in un recente rapporto dell’istituto superiore di sanità, la massima autorità del Paese in tema di salute. (https://old.iss.it/binary/publ/cont/19_11_web.pdf). L’implementazione della tecnologia 5G è stata oggetto di un’indagine conoscitiva durata oltre un anno presso la Camera dei Deputati, che non ha evidenziato rischi significativi per la salute, e certamente nessuna correlazione con il taglio degli alberi nelle città. (https://www.camera.it/leg18/1135?id_commissione=&shadow_organo_parlamentare=0&sezione=commissioni&tipoDoc=elencoResoconti&idLegislatura=18&tipoElenco=indaginiConoscitiveCronologico&calendario=false&breve=c09_telecomunicazioni&scheda=true). Da divulgatore scientifico, ho scritto un articolo per Il Fatto Quotidiano spiegando perché non c’è alcuna correlazione con le patologie tumorali. (https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/05/02/5g-non-ci-sono-evidenze-che-causi-tumori-e-ora-il-paese-ha-bisogno-di-una-rete-efficiente/5784747/?fbclid=IwAR21RiOHHCyjN908cWylhQ7NrBDrOk5F4YVLbZU7D1Ab5rVzyJIBwtadkHs)- Le sarei grato se volesse pubblicare la mia lettera, perché penso che i mezzi d’informazione debbano dare notizie corrette e utili ai cittadini. E questa volta lo scrivo esplicitamente: per cortesia non rimuova la lettera della Sig.ra Paravia.

Marco Bella, Deputato M5S, Professore Associato di Chimica a Sapienza e divulgatore scientifico.

Torna su
SalernoToday è in caricamento