Abusi su minori a Cetara, Giordano (M5S): "Dimenticata la mia mozione sulla pedofilia"

Giordano: "Nel 2013 ho chiesto al Governo di non tagliare le risorse per garantire i diritti sanciti dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, potenziando servizi sociali, lotta contro l’abbandono scolastico, contrasto alla povertà"

Giordano (M5S)

"Non si fermano le violenze sui minori e l’ultimo caso accertato a Cetara è gravissimo": lo ha detto la parlamentare Silvia Giordano del M5S. "L’unica cosa che resta al palo è la mozione presentata a mia firma contro la pedofilia. - scrive  - Mozione che da ben quattro anni giace in cassetto ben nascosto del Governo, impegnato in campagne elettorali continue e mai a debellare uno dei problemi più sentiti della società moderna".

L'appello

Silvia Giordano ricorda quando nel 2013 chiese al Governo "di non tagliare le risorse per garantire i diritti sanciti dalla Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, potenziando servizi sociali, lotta contro l’abbandono scolastico, contrasto alla povertà e accesso alla prevenzione e alle cure sanitarie soprattutto per i minori che vivono in un contesto di povertà relativa e assoluta". "Ho chiesto di aumentare il sostegno finanziario a favore delle famiglie a basso reddito, sia italiane che straniere, e di promuovere, di concerto con gli enti locali, campagne di sensibilizzazione a tappeto. - continua -  L’anno successivo, in occasione della Giornata contro la pedofilia, ho insistito, con una seconda mozione, nel chiedere l’esclusione del beneficio degli arresti domiciliari e il patteggiamento per gli accusati di pedofilia, l’istituzione di corsi di formazione nelle scuole per i docenti e il personale amministrativo e di un punto di ascolto all’interno delle scuole per alunni e genitori. In entrambi i casi ho chiesto di valutare la possibilità di istituire una banca dati nazionale per il censimento dei minori in condizione di residenzialità assistita sul territorio nazionale". L'appello, tuttavia, è rimasto inascoltato: "Mentre i grandi partiti politici si preparano ad affrontare l’ennesima campagna elettorale, i mezzi di contrasto alla pedofilia sono ancora un’illusione", ha concluso con amarezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma al Ruggi, ragazza partorisce la figlia e poi muore di tumore

  • Costiera a lutto, è morto prematuramente il maresciallo Perrelli

  • Concorso per OSS a Salerno, annunciate anche oltre 500 assunzioni di medici e amministrativi

  • Maximall di Pontecagnano: arriva "Mondo Convenienza", nuovi posti di lavoro

  • Caso sospetto di Coronavirus a Battipaglia: esito negativo, allarme cessato

  • Colto da malore sull'uscio di casa: muore commerciante a Tramonti

Torna su
SalernoToday è in caricamento