rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Accertamento dei requisiti sanitari, competenze all'Inps: il Psi presenta un'interrogazione

Il segretario Del Duca: "L’Inps ha attivato solo due sedi operative, una presso la sede provinciale di Salerno e l’altra in quella di Nocera Inferiore. Disagi per i cittadini"

La Federazione provinciale del Psi di Salerno, guidata da Silvano Del Duca, si è resa promotrice di una interrogazione parlamentare, presentata dal capogruppo alla Camera dei Deputati Marco Di Lello, sul caso del trasferimento delle competenze per l’accertamento dei requisiti sanitari dall’Asl all’Inps. Sino allo scorso 2 maggio tale funzione era infatti esercitata dalle Asl nelle proprie sedi provinciali e nei distretti sanitari ampiamente diffusi sul territorio della Regione.

A seguito della stipula di un protocollo d’intesa, sottoscritto lo scorso 28 aprile 2014 tra la Regione Campania e l’Inps di Salerno, si è stabilito il subentro dell’Inps alla Regione in tutte le funzioni di accertamento, nonchè di rivedibilità dei requisiti sanitari di invalidità richiesti per l’erogazione dei trattamenti pensionistici. "Pur considerando gli sforzi organizzativi che l’Inps sta sostenendo con estrema professionalità, in provincia di Salerno, che da nord a sud si estende per oltre 200 km, l’Inps ha attivato per l’accertamento dei requisiti sanitari solo due sedi operative, una presso la sede provinciale di Salerno e l’altra in quella di Nocera Inferiore" fa sapere Del Duca.

Poi il giovane segretario socialista spiega: "La drastica riduzione delle sedi comporta, pertanto, disagi particolarmente rilevanti per i cittadini di una vasta area della provincia di Salerno comprendente il Cilento e il Vallo di Diano, tenuto conto anche del precario sistema infrastrutturale e dei trasporti locali che non garantiscono agevoli spostamenti a soggetti anziani, bambini o persone sottoposte a protocolli e trattamenti sanitari particolari".

Pertanto il Psi ha inteso interrogare il Ministro del Lavoro e Politiche Sociali,Giuliano Poletti, e la Ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, sulle azioni che intenderanno adottare per sensibilizzare la Regione Campania a ricercare, anche in deroga al protocollo sottoscritto, le opportune intese con l’Inps regionale affinchè alle due sedi individuate possa esserne aggiunta almeno un’altra da distaccare nel territorio sopra menzionato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accertamento dei requisiti sanitari, competenze all'Inps: il Psi presenta un'interrogazione

SalernoToday è in caricamento