rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Politica

Furti all'antiquarium di Agropoli: Bicchielli scrive ai Ministri per fare chiarezza

Il deputato: "Stando alle affermazioni del Sindaco le chiavi dei locali dell’Antiquarium, che dovrebbero essere custodite dal Comune o quantomeno dalla polizia locale, sono andate disperse: dopo una indagine effettuata sulla manomissione della serratura si è evinto che la stessa non era stata manomessa, facendo sorgere il dubbio sul possesso delle chiavi da parte dei ladri"

Sarebbe stato vittima di furti, durante il periodo di chiusura per Covid, l'antiquarium di Agropoli. A puntare l'attenzione sul fatto, è l'onorevole Pino Bicchielli, deputato e vice presidente di Noi Moderati alla Camera nonché membro della commissione Difesa e Antimafia che ha presentato un'interrogazione al ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano e al ministro agli Interni Matteo Piantedosi. "È un fatto molto grave – spiega Bicchielli – e si deve fare luce su quella che sembra essere l’ennesima vicenda di cecità amministrativa e di superficialità di una certa parte politica che in provincia di Salerno amministra ormai da decenni. La storia del territorio è stata ancora una volta violentata e per questo motivo non possiamo permetterci di rimanere in silenzio".

La riflessione

"È un sistema che va smantellato alla radice, inammissibile che un sindaco non dia risposte ai suoi concittadini, inammissibile non aver cura di un bene così prezioso quale l’Antiquarium e ancor più grave non sapere chi, oggi, ha le chiavi di questa struttura che andrebbe valorizzata piuttosto che limitarsi ad inaugurazioni farlocche fingendo che nulla sia accaduto. Andremo avanti perché Agropoli merita di conoscere la verità, l’antiquarium merita di essere difeso – ha aggiunto l’onorevole Bicchielli – Un ringraziamento a chi lotta per la verità".

L'interrogazione

"Nel 2011 è stato inaugurato presso il Palazzo delle Arti, sito in via Pisacane ad Agropoli, l’Antiquarium comunale - si legge sull'interrogazione di Bicchielli-  L’allestimento dell’Antiquarium, promosso in collaborazione con la soprintendenza ai beni archeologici delle Province di Salerno, Avellino, Caserta e Benevento, si inserisce nel pieno spirito di promozione e valorizzazione del turismo culturale e destagionalizzato della città di Agropoli. I reperti archeologici ospitati, frutto di donazioni di privati e del lavoro del Gruppo archeologico di Agropoli, coprono un periodo storico molto ampio che va dalla protostoria al medioevo. Tra i pezzi più significativi ospitati si segnalano numerose anfore recuperate in mare e datate tra il VII ed il IV secolo A.C., e diverse testimonianze della storia dell’abitato, che rendono l’Antiquarium unico nel suo genere e di estremo interesse per cittadini e turisti. Dal 2020, a causa della crisi pandemica prima e dei lavori di messa in sicurezza della strada dopo, l’Antiquarium risulta chiuso e non vi sono da parte dell’Amministrazione certezze sulla data di riapertura. A pochi mesi dall’inaugurazione dell’Antiquarium, il Consiglio comunale di Agropoli ha provveduto a stanziare euro 176.050,80 per l’acquisto di 43 telecamere da destinare all’impianto di sorveglianza, impianto che ad oggi risulta inefficiente - incalza- Come si evince dal quotidiano Le Cronache, datato 28 maggio 2023, dopo numerose sollecitazioni da parte del Consigliere Pesce, il quale ha anche presentato un esposto alla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania, il Sindaco ha affermato che durante il periodo di chiusura del Museo lo stesso è stato oggetto di furto, senza specificarne la portata del danno. Stando alle affermazioni del sindaco le chiavi dei locali dell’Antiquarium, che dovrebbero essere custodite dal Comune o quantomeno dalla polizia locale, sono andate disperse: dopo una indagine effettuata sulla manomissione della serratura si è evinto che la stessa non era stata manomessa, facendo sorgere il dubbio sul possesso delle chiavi da parte dei ladri", ha sottolineato Bicchielli, chiedendo chiarezza sul fatto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furti all'antiquarium di Agropoli: Bicchielli scrive ai Ministri per fare chiarezza

SalernoToday è in caricamento