rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Asl Salerno, controlli all'ospedale di Roccadaspide

Nota dell'Asl Salerno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

C O M U N I C A T O


Prosegue con l’Ospedale di Roccadaspide l’informazione della task-force sulle verifiche delle strutture, risorse umane e tecnologiche dei Presidi Sanitari dell’Asl di Salerno

Dopo i dati forniti sull’intera realtà aziendale, soprattutto sotto il profilo gestionale economico - finanziario, questa Azienda prosegue nel suo trasparente programma per una corretta informazione di tutti i cittadini sulla situazione in cui versa la Sanità in provincia di Salerno. Si tratta di dati ufficiali, meglio degli unici dati ufficiali frutto di rilevazioni regionali e aziendali come le risultanze dei Gruppi di lavoro sulle verifiche delle strutture, risorse umane e tecnologiche dei Presidi Ospedalieri dell’Asl di Salerno, avviato dopo il sequestro del blocco operatorio e della Farmacia del Presidio Ospedaliero di Scafati. Per l’Ospedale di Roccadaspide, di cui si è già discusso in un incontro della passata settimana a Salerno con il Sindaco e il Presidente del Comitato dei Sindaci, anche alla luce delle previsioni del decreto 49 e della condivisa necessità di dare una declinazione intelligente e partecipata a tali indicazioni nel Piano Attuativo in corso di definizione, il Gruppo di lavoro ha previsto interventi di messa in sicurezza definiti prioritari, a breve termine e medio termine, per una somma pari a 613.000,00 euro. Nello specifico sono previsti 113.000,00 euro per gli interventi cosiddetti prioritari che prevedono, tra l’altro, l’eliminazione delle barriere architettoniche, 320.000,00 euro per gli interventi a breve termine che riguardano il rifacimento delle facciate e, infine, 180.000,00 euro per gli interventi a medio termine relativi essenzialmente la centrale termica, l’adeguamento del serbatoio antincendio e l’impermeabilizzazione delle terrazze. L’Ospedale in possesso di autorizzazione parziale all’esercizio necessita, comunque, di una riarticolazione complessiva degli spazi operativi, presenta evidenti carenze di personale che costringono gli operatori a fare ricorso al lavoro in eccedenza e l'Azienda ad utilizzare personale in convenzione. Questa situazione critica comporta evidenti casi di inappropriatezza assistenziale alla luce di un 13 per cento di ricoveri di 0-1 giorno che raggiunge picchi del 19 per cento in Medicina Generale. La complessità dei casi è media, con dati che ricordano l'Ospedale di Comunità. E’ il risultato del turn over che, di fronte ad ingenti cessazioni dal servizio, sta notevolmente complicando la quotidianità di molti Presidi dell’Azienda: una situazione sulla quale l’Asl insieme alla Regione e con il fattivo contributo delle Organizzazioni Sindacali sta apprestando una “terapia d’urgenza” per il periodo estivo, anche alla luce dei positivi risultati ottenuti nella stabilizzazione dei flussi di cassa che sta permettendo, tra l’altro, il pagamento della terza mensilità 2011 ai fornitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asl Salerno, controlli all'ospedale di Roccadaspide

SalernoToday è in caricamento