menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La presentazione

La presentazione

Comunali 2016, nasce "Attiva Salerno": ecco tutti i componenti

Roberto Celano in campo: "Vogliamo costruire la casa dei salernitani che credono in un cambiamento vero. La società civile è con noi"

Roberto Celano rompe gli indugi in vista delle elezioni comunali 2016. E dopo aver abbandonato i partiti tradizionali annuncia alla città la nascita dell’associazione “Attiva Salerno”, di cui è il coordinatore, che molto presto si trasformerà in una vera e propria lista civica. A farne parte numerosi esponenti del mondo delle professioni, del sindacato e anche ex consiglieri comunali e circoscrizionali dell’area moderata e di centrodestra. Ma non solo.

Compongono il direttivo l’avvocato Fabio De Ciuceis (presidente), l’architetto Vincenzo Strianese (vice presidente), Christian Auriello (segretario), Matteo Milito (tesoriere), l’ex consigliere comunale Carmine Manzione e l’avvocato Giuliano Gallotta. Numerosi i dipartimenti creati in vista della campagna elettorale: Silvana Adinolfi e Monica Cammarano (Pari Opportunità), Angelo Ferraro e Francesco De Feo (Comunicazione), Gennaro Scarano (Trasporti), Gioacchino Novelli (Sport), Angelo Marinari (Attività Produttive), Roberto Bonfrisco (Turismo), Elvira Morena e Angelo Cennamo (Sanità e Cultura), Giuseppe Monetti (Politiche Fiscali), Antonio Elefante (Sicurezza), Luca Mazzei (Politiche Sociali), Francesco Cifariello (Politiche Giovanili), Aurelio Di Matteo e Cristiana Cataldo (Scuola), Michele Troisi (Ambiente), Francesco Opromolla (Strumenti informatici), Vincenzo Botta (Trasparenza), Aldo Bruno (Urbanistica), Eugenio Cicalese (Economia). Quattro, invece, i delegati di zona: Enrico Cipriani e Aniello Santoro (Frazioni Alte), Pietro Abate (Irno), Pietro Bergantino (Oriente), Sergio Garofalo (Centro). 

Il consigliere comunale di opposizione, almeno per il momento, non si sbilancia sulla sua eventuale corsa a sindaco di Salerno. “Oggi – ha spiegato – iniziamo a costruire la casa dei salernitani che credono in un cambiamento vero. Abbiamo dato vita ad una squadra non solo ricca di quantità ma soprattutto di qualità. Il nostro obiettivo è quello di aggregare la società civile salernitana che non si riconosce più o che non si è mai riconosciuta in un determinato modo di amministrare. E, soprattutto, noi non abbiamo padroni e lo dimostreremo sul campo. Noi un disegno della città ce lo abbiamo: meno tasse comunali, più sicurezza nei quartieri, basta precariato, più occasioni vere di lavoro, difesa dell’ambiente, valorizzazione della cultura”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento