Ballottaggio a Pagani, il Pd si schiera con De Prisco: "Ma non era civico?"

Sale la tensione nell'ultimo giorno della campagna elettorale. I sostenitori di Enza Fezza prendono di mira l'appoggio della sinistra all'avvocato paganese

Ultimo giorno di campagna elettorale nel comune di Pagani in vista del ballottaggio di domenica e lunedì. La sfida sarà tra la candidata a sindaco di Fratelli d’Italia (appoggiata anche dalla Lega di Salvini e da tre liste civiche), l’imprenditrice Enza Fezza, e l’avvocato Lello De Prisco (sostenuto da quattro liste civiche), che ha sempre rivendicato la sua indipendenza dai partiti. 

Il Pd vota De Prisco

La sorpresa delle ultime ore, però, arriva dalla sinistra paganese: il Partito Democratico, infatti, ha deciso di schierarsi a favore proprio di De Prisco.  “Per la nostra storia, i nostri valori e la nostra appartenenza politica, abbiamo escluso qualsiasi possibilità di dialogo con Enza Fezza perché sostenuta da partiti di destra quali FdI e Lega – si legge in una nota del circolo cittadino dei democratici – Il progetto civico di Lello De Prisco, invece, trova molti punti di convergenza con la nostra visione della città e la nostra sensibilità”. E ancora: “Abbiamo deciso di sostenere De Prisco andando contro i nostri stessi interessi, anche nell’ottica di ottenere un posto in assise per Giusy Fiore, la più votata della nostra coalizione”. Il candidato sindaco del Pd Renato Cascone è rimasto fuori dal secondo turno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La destra all’attacco

La decisione del Pd di votare De Prisco provoca l’immediata reazione dei sostenitori della Fezza. “I Paganesi finalmente possono venire a conoscenza - scrive il commissario cittadino di Fratelli d’Italia Attilio Tortora - che il progetto civico per Pagani non è altro che una grande presa in giro. Il decantato progetto di cambiamento, in realtà, è un perfetto piano ideologico che vede insieme Psi e Partito Democratico”.“La cosa peggiore è che nonostante non l’abbiano votato, i Paganesi si potrebbero trovare il Partito Democratico al Governo della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: sospesa la scuola fino al 30 ottobre, chiusi i circoli e stop all'asporto dopo le 21 e alle feste

  • Covid, nuova ordinanza della Regione Campania: confermate le restrizioni

  • Campania: dietrofront sulla scuola, non riaprono neppure le elementari

  • Covid-19: il coprifuoco inizia venerdì, De Luca denuncia la mancanza di personale sanitario

  • Mini-lockdown in Campania: pubblicata l'ordinanza, De Luca frena le attività e chiude le scuole

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: più smart working e nuova stretta sui ristoranti, possibile freno alle palestre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento