Sabato, 13 Luglio 2024
Politica Baronissi

Bandi Consorzio Sociale Valle Irno e Museo Frac: i sospetti di Esposito (FdI)

Il dirigente provinciale del partito di Giorgia Meloni provoca: "Le cambiali elettorali arrivano a scadenza? Bene, ma non si possono pagare con il denaro dei cittadini!"

Polemiche e veleni a Baronissi, in vista dell’assegnazione di alcuni posti di lavoro da parte del Consorzio Sociale Valle dell’Irno e del Museo Frac, di proprietà dell’amministrazione comunale. A sollevare una serie di interrogativi sulle modalità del bando è il dirigente provinciale di Fratelli d’Italia Gennaro Esposito.

Il post di Esposito:

“E no, care amiche ed amici di Baronissi, non siamo mica distratti? Anzi, osserviamo con grande attenzione quello che sta accadendo all’interno del Consorzio Sociale Valle dell’Irno e Frac di Baronissi. Le cambiali elettorali arrivano a scadenza? Bene, ma non si possono pagare con il denaro dei cittadini! E quando nell’elenco degli ammessi ad una prova orale, dopo la graduatoria per un bando pubblico, leggiamo nomi e cognomi illustri, addirittura quelli di figli di noti consiglieri comunali, un leggero dubbio ci assale. Sarà merito o altro? Il metodo, ahimè, è sempre lo stesso, quello tramandato dal Generale ai Caporali di giornata. Noi osserviamo e segnaliamo.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandi Consorzio Sociale Valle Irno e Museo Frac: i sospetti di Esposito (FdI)
SalernoToday è in caricamento