menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Landolfi

Landolfi

Battipaglia, Landolfi conferma: "Pd unito su Lanaro, Oddati e Ciotti saranno coerenti"

Il segretario provinciale del Partito Democratico butta acqua sul fuoco delle polemiche interne e rilancia: "Il centrodestra è l'unico avversario, non avrebbe senso se vincesse le elezioni"

"Da ieri il Pd ha chiuso il dopo primarie. Con Lanaro. Aspettiamo per martedì l'ok di Oddati a candidarsi con il Pd e sempre disponibili a Ciotti. Ora il civismo lasci spazio alla politica, al rapporto con le istituzioni a guida Pd, al programma per la città”. E' quanto ha dichiarato il segretario provinciale del Partito Democratico Nicola Landolfi, a margine di alcuni incontri che si sono tenuti nella giornata di ieri nel centro della Piana del Sele, che entra nei dettagli: “Il Pd ha chiuso il "dopo primarie". Siamo, ovviamente, accanto a Lanaro, coerenti con le scelte del partito battipagliese e della coalizione che ha promosso le primarie. Il 18 marzo scorso anche la nostra direzione provinciale ha unanimemente ratificato il percorso”.

Poi il fedelissimo di De Luca rivela: “Oddati è uomo di partito e si candiderà. Anche Ciotti alla fine sarà coerente agli impegni formalmente presi ma, soprattutto, alla sua storia di dirigente sindacale e all'impegno civile di questi anni. Ora, però, il civismo lasci spazio alla politica, al rapporto con le istituzioni a guida Pd, al programma per la città. Gli avversari sono dall'altra parte: la destra, Forza Italia, Fdi-An. Davvero non avrebbe senso se vincessero loro” conclude Landolfi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento