rotate-mobile
Politica

Amatruda (FI): "I parlamentari ed i consiglieri intervengano per bloccare il nuovo Ruggi"

Il vice coordinatore provinciale di Forza Italia Salerno ha rilanciato le perplessità espresse dall'ex governatore Stefano Caldoro su Twiter

Il Centro Destra in Consiglio Regionale si scaglia contro la costruzione di un nuovo ospedale a Salerno fortemente voluta dal governatore Vincenzo De Luca: "Serve una strategia sulla Sanità che qualifichi il sistema regionale campano - ha commentato su Twitter Stefano Caldoro, ex governatore e capo dell'opposizione di centro destra in Consiglio Regionale - Interventi sbagliati solo per una provincia, e per favorire il cemento, non sono utili. Salerno ha bisogno di assunzioni ed interventi per garantire più sanità non un inutile terzo Policlinico".

L'appello di Amatruda

Anche Gaetano Amatruda, vice coordinatore provinciale di Forza Italia Salerno ha epresso la sua opinione sulla nuova costruzione della struttura ospedaliera: "I parlamentari salernitani, i consiglieri regionali intervengano per bloccare questa follia di Vincenzo De Luca sulla costruzione del nuovo Ruggi. Mi auguro Forza Italia sia in prima fila. Serve però una mobilitazione di tutti. Investire circa 400 milioni e di questi circa 300 solo per la infrastruttura, per il mattone, è una follia. Bisogna investire prioritariamente in nuove tecnologie, bisogna modernizzare le strutture attuali, nella nuova programmazione non c’è la necessità di un nuovo Policlinico ma di rilanciare gli esistenti, e puntare su nuove assunzioni. Sono indispensabili giovani infermieri e giovani medici. L‘Istat, ed è una riflessione di questo ultimo periodo, ha pubblicato dati terribili che spiegano come l’aspettativa di vita dei cittadini del sud Italia sia di 24 mesi inferiore a quelli del nord. Non esiste - ha incalzato Amatruda - in Europa un divario così ampio e il diritto costituzionale alla salute è un punto centrale del nostro welfare. Non superare questo divario per puntare al vantaggio dei signori del mattone è scelta criminale. Si può e si deve finanziare, con queste risorse ed unendole a quelle europee, l’idea del reddito di salute, risorse cioè per garantire prestazioni sanitarie a chi oggi ne ha di meno". Secondo Amatruda ci potrebbero essere coperture per garantire un assegno di circa 800 euro a quasi un milione di campani. Questi assegni potrebbero essere attribuiti tramite gara Consip o Soresa."Si può fare - ha spiegato Amatruda - con i fondi mutualistici che si prenderebbero in carico i cittadini con un reddito basso per curarli nel settore pubblico con l'intramoeania o nel privato accreditato. E si risolverebbe anche il problema del tetto di spesa dei privati. Insomma - ha concluso Amatruda - si scateni a Salerno una battaglia di civiltà. Per destinare risorse alla riqualificazione dell’attuale Ruggi, ad investimenti in nuove tecnologie. Si usino le risorse per le assunzioni di tanti giovani e per garantire sanità ai più deboli. Nessun regalo ai soliti noti del mattone. Si svegli la politica e si mobiliti la società civile salernitana troppo spesso appiattita".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amatruda (FI): "I parlamentari ed i consiglieri intervengano per bloccare il nuovo Ruggi"

SalernoToday è in caricamento