menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Blocco ai fondi delle Asl, Caldoro: "Incide anche sulla cura del malato"

Il presidente della Regione: "L'aggressione ai beni delle Asl è differente da caso a caso e a soffrire di più sono la Asl Napoli1, la Asl Napoli 3 e quella di Salerno"

Il blocco dei fondi alle Asl incide anche sulla cura del malato. Queste le parole di Stefano Caldoro, presidente della Regione Campania: ''E' uno degli effetti pratici perchè si incide sul funzionamento della sanità e delle prestazioni causate dal blocco totale dei fondi'', ha spiegato il Governatore che per risolvere il problema del blocco alle Asl chiede un intervento di natura strutturale. Il nodo da sciogliere, infatti, riguarda la sentenza della Corte Costituzionale che ha dichiarato illegittima la legge sull'impignorabilità dei beni delle Asl e che ha portato le banche, in via cautelativa, a bloccare i fondi delle aziende sanitarie, anche quelli relativi a stipendi e assistenza.

''Una anomalia soltanto campana'': tuona il presidente della Regione. ''Mario Morlacco, subcommissario alla sanità in Campania - ha detto Caldoro - ha fatto riferimento ai casi del Molise dove la situazione debitoria è superiore a quella campana e al Lazio con 3 miliardi di indebitamento''. Morlacco ''ha evidenziato di non essersi mai trovato di fronte a una situazione come quella campana che ha un blocco sostanziale maggiore rispetto ad altre regioni in cui ha lavorato''. Ed è questa situazione che ''ha generato aspetti poco chiari, troppe aree grigie''. ''Non so quanto ci sia di illegale, ma sicuramente è una patologia tutta campana - ha aggiunto - che ha causato poco controllo e a beneficiarne sono i furbi, non chi ne ha diritto. La confusione ha generato effetti distorsivi compreso il blocco di cassa attuale - ha proseguito Caldoro - Questa anomalia risale a prima del 2010''.

"L'aggressione ai beni delle Asl è differente da caso a caso e a soffrire di più sono la Asl Napoli1, la Asl Napoli 3 e quella di Salerno- ha concluso - L'attenzione si concentra sull'animale colpito e la cosa ha generato immediatamente contenziosi nuovi e riaperto i vecchi''.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento