rotate-mobile
Politica

"Bollette pazze? No, grazie!" Potere al Popolo Agro nocerino-sarnese è al fianco della popolazione

Con l’inizio del 2021, numerosi abitanti dell’Agro si sono visti recapitare dalla Gori bollette dell’acqua con cifre da capogiro

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Venerdì 5 febbraio alle 11, alla Casa del Popolo “Cohiba” in Corso Vittorio Emanuele 192, a Nocera Inferiore, Potere al popolo Agro nocerino-sarnese ha indetto una conferenza stampa, in cui farà il punto sull’ultima ondata di “bollette pazze” che la Gori ha inviato con l’anno nuovo.Avendo sperimentato anche in prima persona l’esosità degli importi da corrispondere alla Gori, gli attivisti di Potere al Popolo Agro nocerino-sarnese hanno lanciato nel mese di gennaio un appello ai cittadini per capire quante persone a Nocera e nei comuni limitrofi si sono ritrovate con questo problema. Nelle ultime settimane abbiamo ricevuto via email, ma anche alla Casa del Popolo, decine e decine di bollette dell’acqua, tutte accomunate da almeno due elementi poco chiari: cifre molto elevate (alcune sfiorano quota 1000 euro!) e un paio di voci “discutibili”.

Facciamo un punto della situazione:

Con la conferenza stampa di venerdì vogliamo informare le persone che si sono rivolte a noi – ma in generale tutta la cittadinanza – sull’iniziativa che abbiamo intrapreso, sui metodi e sugli scopi che ci prefiggiamo. Spiegheremo con gli avvocati del nostro Sportello Legale, Laura Belvisi e Mario Faraco, quante bollette abbiamo raccolto, quale incredulità abbiamo trovato nelle persone che abbiamo incontrato di fronte a cifre così elevate, e come abbiamo deciso di muoverci per cercare risposte. È evidente che un’ondata di bollette con cifre del genere non può e non deve passare inosservata: in queste settimane abbiamo toccato con mano lo sconcerto, la rabbia, a volte anche il timore di non poter materialmente pagare bollette così salate per un bene come l’acqua che è irrinunciabile, vitale, basilare, e oseremmo dire “sacro”, e che non deve per nessun motivo diventare un bene di lusso.

Per questo, durante la conferenza stampa ribadiremo che la nostra battaglia perché l’acqua torni ad essere un bene comune ha trovato qui un’altra tappa, e continuerà anche dopo

Insieme all’attivista di Potere al Popolo Massimiliano Tresca affronteremo anche la questione dell’affidamento ai privati della gestione delle risorse idriche, e delle conseguenti ricadute economiche sulla popolazione. Battaglie come questa, che negli anni ci hanno visto al fianco di comitati che da tempo si occupano sul territorio della questione, devono continuare ancora nel segno della collaborazione tra tutti. È una battaglia di giustizia, sia economica, sia sociale, sia morale!

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bollette pazze? No, grazie!" Potere al Popolo Agro nocerino-sarnese è al fianco della popolazione

SalernoToday è in caricamento