Domenica, 26 Settembre 2021
Politica

Raccolta firme contro la caccia, puntando al referendum: al via le iniziative a Salerno

Raggiungere entro il 20 settembre 2021, 500.000 firme necessarie ad indire il referendum: questo l'obiettivo delle iniziative alle quali stanno già aderendo numerosi salernitani

Sulla scia della raccolta firme per l'Eutanasia Legale, già attiva presso il gruppo consiliare di "Salerno di Tutti" a Palazzo di Città, si potrà firmare anche per l'abrogazione parziale della legge 157/1992 "Norme per la protezione della fauna selvatica e per il prelievo venatorio". Il capogruppo consigliere comunale Gianpaolo Lambiase aderisce al comitato promotore della raccolta firme a sostegno della richiesta di referendum.

Parla Nadia Bassano del comitato "Uniti per Chicca"

Oltre ad essere una pratica anacronistica e sanguinaria, la caccia rappresenta una fonte non trascurabile di inquinamento da piombo, in grado di avvelenare gli uccelli, contaminare il terreno e determinare un rischio sanitario per l'uomo. Ogni anno nel nostro Paese sono oltre 25.000 le tonnellate di piombo delle cartucce che vengono disperse nelle campagne, boschi e falde acquifere durante l'attività venatoria. Si calcola che in Italia, annualmente, nel corso della stagione di caccia, vengano abbattuti 150 milioni di animali selvatici. Incredibilmente sottostimati sono invece i dati relativi alle persone uccise e ferite dai cacciatori, che fanno di questa attività un gravissimo problema di pubblica sicurezza. Non solo cacciatori tra le vittime, ma anche ciclisti, cercatori di funghi, semplici escursionisti.

Un vero e proprio bollettino di guerra, davanti al quale sono colpevoli tutte le Istituzioni direttamente coinvolte. Il referendum si propone inoltre di far risparmiare ogni anno allo Stato i soldi sperperati in sussidi e contributi destinati all'attività venatoria, compreso il denaro pubblico speso per il ripopolamento degli animali selvatici.

Oltre che presso il gruppo consiliare di "Salerno di Tutti" a via Roma, si potrà firmare anche negli uffici demografici di via Picarielli, previa prenotazione. E sono partiti intanto a Salerno i primi banchetti organizzati dai volontari del Comitato Referendum "Sì Aboliamo la Caccia", previsti in piazza Vittorio Veneto il 27 e 29 luglio dalle ore 9 alle 12 ed il 28 luglio ore 18 alle 21. Raggiungere entro il 20 settembre 2021, 500.000 firme necessarie ad indire il referendum: questo l'obiettivo delle iniziative alle quali stanno già aderendo numerosi salernitani.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta firme contro la caccia, puntando al referendum: al via le iniziative a Salerno

SalernoToday è in caricamento