Regionali 2020, Caldoro a De Luca: "Di cafone ce n'è uno, i salernitani sono altra cosa"

Il candidato del centrodestra unito presenta la sua candidatura nel feudo elettorale del governatore uscente. Non manca anche una replica alle critiche del M5S: "Ciarambino è una brava persona, ma i grillini sono spariti"

La conferenza stampa

"Cafone è chi viene da fuori e vuole comandare. Ho fatto riferimento ad un cafone di Salerno ma è evidente che i cittadini salernitani sono cosa ben diversa. Di cafone ce ne è uno. Gli altri sono persone perbene. Non mi si tira facilmente in polemica, ma la mia era una risposta ad alcune affermazioni veramente offensive di alcuni avellinesi fatte da un cafone che veniva da fuori e che offendeva in maniera violenta gli avellinesi. In quel momento ho difeso la buona educazione il rispetto delle persone". Lo ha detto, a margine di un incontro con i giornalisti a Salerno, il candidato unitario del centrodestra unito Stefano Caldoro, di nuovo in corsa per queste regionali con il centrodestra, spiegando una sua dichiarazione di alcuni giorni fa sul presidente Vincenzo De Luca.

L’attacco all’avversario

Caldoro è andato all’attacco del governatore uscente: “Sono stato oggi a Campagna a vedere le opere messe in campo durante la mia amministrazione, opere straordinarie che vogliamo monitorare se sono state realizzate e vedere cosa, invece, non è stato fatto in questi cinque anni. C’è stato, in questi cinque anni, il crollo degli investimenti. Nel mio periodo - ha spiegato - ci sono stati oltre tre miliardi di investimenti, qui siamo appena a seicento milioni di investimenti. Pensate che crollo. Anche tante cose non fatte, come il litorale, c'era una grande opera per difendere dal mare le nostre coste salernitane. Questo, invece, ha portato ad una situazione di degrado perché le cose non si fanno. Grande è la differenza tra noi che facciamo le cose e le realizziamo e qualcuno che chiacchiera solo ma non fa nulla di realmente positivo per i propri cittadini”.

La replica ai grillini

Non manca, infine, una risposta alle frecciatine velenose che arrivano dalla candidata del M5S Valeria Ciarambino: "Non faccio mai riferimento alle persone ma i cinque stelle non li ho mai visti, non so voi. Sono scomparsi dai radar sia nazionali che regionali. Quando uno sta da solo e sta isolato non capisce chi lavora. Valeria (Ciarambino ndr) è una brava persona che si impegna, che fa di tutto per riuscire a fare qualcosa, purtroppo, guardando anche i sondaggi, i Cinque stelle sono crollati, non ci sono più. Per le strade non ci sono più, com'erano presenti alcuni anni fa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm e zona gialla per la Campania: ecco le nuove regole da rispettare

  • Nuovo Dpcm 15 gennaio: ecco cosa dovrebbe cambiare anche in Campania, nelle zone gialle riaprono i musei

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Ritorno a scuola, De Luca firma la nuova ordinanza: ecco cosa prevede

Torna su
SalernoToday è in caricamento