Camerota, post choc del Pd: "I Fratelli d'Italia bugiardi come Hitler"

L'ira di Iannone: "È evidente che il PD locale e’ andato fuori misura essendo rappresentato da persone inadeguate capaci di pronunciare queste parole di legno. Il delirio del lecchinaggio politico nei confronti di De Luca fa di questi scherzi"

Hitler

Esplode la polemica politica a Camerota, dove il circolo locale del Partito Democratico ha ricorso ad un discutibile paragone comunicativo (arrivando a citare persino Hitler) per criticare la posizione assunta da Fratelli d’Italia rispetto all’impegno del governatore De Luca per il territorio cilentano 

Il post del Pd: 

“Più grossa è la bugia e più la gente la crederà”. Questa frase fu pronunciata a suo tempo da uno dei personaggi più funesti che la storia ricordi, Adolf Hitler. A quanto pare, una parte della destra del nostro paese si uniforma perfettamente a questo “modo” di fare politica, adottando la menzogna come mezzo di propaganda e strategia. Come circolo Pd Camerota, essendo stati chiamati in causa dalla locale sezione di Fratelli d’Italia, non possiamo esimerci dal dedicare una giusta risposta alle affermazioni della predetta sezione, la quale ha maldestramente ed infelicemente affermato che il Presidente della Giunta della Regione Campania, dott. Vincenzo De Luca verrà, mercoledì 22 luglio 2020 a Marina di Camerota, ad inaugurare un’opera finanziata con risorse asseritamente reperite dal centrodestra, e che tutte le opere inaugurate dal Governatore in questi anni sarebbero state realizzate con risorse finanziarie conseguite dalla giunta Caldoro. La verità è, ovviamente, del tutto diversa dal quadro idillico che la sezione Fratelli d’Italia Camerota dipinge in relazione al quinquennio in cui la giunta presieduta da Stefano Caldoro ha, si fa per dire, guidato la Regione Campania. Le uniche “realizzazioni” che detta giunta può vantare sono i tagli multidirezionali alla sanità, letteralmente vivisezionata dal governo regionale di centrodestra, le innumerevoli opere pubbliche promesse e mai realizzate ed il pressoché totale immobilismo amministrativo e nella progettazione di infrastrutture. De Luca inaugura perché realizza, questa è la differenza tra chi parla e chi, invece, agisce. Comprendiamo l’imbarazzo del centrodestra locale dinanzi alle numerose opere che la Campania ha visto finalmente trasformare in realtà negli ultimi 5 anni, nel corso dei quali, dal fanalino di coda quale era durante i calamitosi tempi dell’amministrazione Caldoro, è ora diventata una delle Regioni più attive ed efficienti d’Italia. Dopo gli anni difficili del commissariamento della sanità, causato dall’inefficienza della giunta di centrodestra, la sanità campana è uscita dalla situazione emergenziale ed é una delle migliori d’Italia e lo si è visto in particolare nel corso dell’emergenza Covid 19, durante la quale le nostre strutture sanitarie sono state oggetto di elogio addirittura all’estero e strutture come l’Ospedale di Agropoli sono state restituite alla collettività ed il presidente De Luca, nient’affatto supino dinanzi alle decisioni talvolta controverse del governo centrale, adottava scelte coraggiose ed in alcuni casi persino impopolari a difesa della salute pubblica … altro che campagna elettorale!!! Non vogliamo essere eccessivamente pignoli nel ricordare agli amici di FdI che la Campania è stata una delle pochissime regioni, se non l’unica, a predisporre ed a rendere operativo un grande piano socio-economico che ha consentito a piccole imprese, professionisti e pensionati sociali di avere delle provvidenze economiche fondamentali in una fase estremamente complicata come quella del lockdown, laddove alcune regioni amministrate dal centrodestra palesavano tutta l’inefficienza ed inadeguatezza dei loro governi locali. Concludendo, sebbene il governatore De Luca risponda con i fatti a chiacchiere senza fondamento, rammentiamo al centrodestra locale che non basta reperire i finanziamenti, è necessario utilizzarli perché non vadano perduti, infatti non ricordiamo alcuna inaugurazione di opere realizzate nel quinquennio 2010-2015 nel nostro territorio dal governo regionale di centrodestra, e comprendiamo che questo sia mortificante, ma non autorizza certo a pervertire la realtà. Quindi, il governatore Dott. Vincenzo De Luca sarà certamente il benvenuto nella nostra terra, ed inaugurerà, tra l’altro, nel territorio del comune di Centola, un’altra opera la cui realizzazione era ferma addirittura dal 2007, il depuratore in località Portigliola. Ci auguriamo che, almeno in questo caso, non ci si voglia attribuire dei meriti del tutto inesistenti, frutto di spicciola demagogia e deteriore strategia politica con le elezioni all’orizzonte che, siamo ottimisti, premieranno il grande lavoro compiuto dalla Giunta a guida del Presidente De Luca negli ultimi 5 anni".

La reazione

Immediata la replica del senatore e commissario regionale di FdI Antonio Iannone: “Esigiamo scuse immediate dal Pd per l’affermazione che accomuna i nostri Dirigenti e militanti di Fratelli d’Italia di Camerota ad Adolf Hitler. È evidente che il Pd locale e’ andato fuori misura essendo rappresentato da persone inadeguate capaci di pronunciare queste parole di legno. Il delirio del lecchinaggio politico nei confronti di De Luca fa di questi scherzi. La verità sui finanziamenti per il risanamento dei corpi idrici superficiali è negli atti e pertanto se veramente cercano bugiardi il loro eroe è fratello di Pinocchio e figlio di Geppetto. Si vergognino e qualcuno si scusi per loro”.

https://www.facebook.com/pdcamerota/posts/626064088024316

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento