Campo "Nuova Primavera", Maddalo: "Ecco i disagi per spettatori e calciatori"

Il consigliere comunale di minoranza critica la gestione del noto campo sportivo cittadino

Una situazione di disagio caratterizza nuovamente il campo sportivo denominato "Nuova Primavera" di Bellizzi. A denunciarlo è il consigliere comunale di minoranza Angelo Maddalo, che descrive una serie di disservizi per la cittadinanza e le associazioni sportive.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica

Le parole di Maddalo sono pungenti e critiche sulla questione: “A parte l'annosa questione giudiziaria in itinere su questa struttura, a quanto sembra nonostante la spesa di 1 milione e mezzo di euro, oggi il campo sportivo è praticamente insufficiente e impraticabile per alcuni aspetti importanti. Addirittura partite a porte chiuse, perché ci sono dei lavori in corso che tranquillamente possono risolversi, basterebbe creare un passaggio pedonale per gli spettatori, recitando le zone del cantiere a rischio”. Non solo. “Inoltre giocando così incombe il rischio di multe dalla federazione alle società che partecipano alle gare sportive in questa struttura. Non è possibile consegnare un campo già con forzature ad ottobre 2017, per poi creare il disagio e richiude le porte oggi, dopo aver speso tutti questi soldi per un campo che sembra già vecchio di 30 anni! Oltretutto, credo che le realtà sportive no profit del nostro Comune dovrebbero usufruire della struttura in maniera gratuita perché anche se le tariffe sono minime, pesano su chi non fa lucro, ma semplicemente guarda allo sport come strumento aggregativo ed educativo. Fin dall’aggiudica dell’appalto questo campo ha visto solo problemi, basta pensare al parcheggio che franò, alle tribune fatte male, spogliatoi insufficienti e ricchi di difformità, ancora denaro pubblico bruciato, furono addirittura saccheggiati i cavi dell’elettricità inerente l'illuminazione per mancanza di controlli” conclude Maddalo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni 2020 in Campania: lo spoglio e i risultati/La diretta

  • Posticipato l'inizio della scuola in 12 comuni salernitani, l'elenco si allunga

  • Inizio dell'anno scolastico: 1° campanella il 28 settembre in altri 7 comuni salernitani

  • "Oggi voti? Certo, dopo il matrimonio mi reco al seggio": curiosità a Sassano per gli "sposi elettori"

  • Elezioni amministrative 2020: la diretta dello spoglio, i risultati

  • Elezioni regionali 2020: ecco chi è mister preferenze a Salerno città, i più votati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento