Politica

Dadone visita i Templi di Paestum: "Informare i ragazzi sui vantaggi del Recovery"

Il ministro delle Politiche Giovanili è intervenuta a margine della undicesima edizione della Societing Summer School, l'iniziativa promossa dal dipartimento di Scienze Sociali dell'università Federico II di Napoli e Societing 4.0 con l'intento di produrre riflessioni, approfondimenti e conoscenze sulla transizione ecologica e digitale verso la Next Generation Eu

"Come ministero delle Politiche giovanili abbiamo fatto un'iniziativa di sensibilizzazione proprio per chiedere ai ragazzi di rendersi parte di questa grande fase di vaccinazione". A dirlo è il ministro delle Politiche giovanili, Fabiana Dadone, oggi a Capaccio Paestum, a margine della undicesima edizione della Societing Summer School, l'iniziativa promossa dal dipartimento di Scienze Sociali dell'università Federico II di Napoli e Societing 4.0 con l'intento di produrre riflessioni, approfondimenti e conoscenze sulla transizione ecologica e digitale verso la Next Generation Eu con il supporto del ministero delle Politiche giovanili.

I vaccini per i giovani

Per l’esponente del Governo Draghi "non è una questione di obbligatorietà, ma una questione di sensibilizzare, spingere a capire che più ci vacciniamo e più riusciamo a raggiungere l'immunità che permetta a tutte le fasce di popolazione, soprattutto le più anziane, di riuscire a essere al sicuro", chiarisce Dadone secondo la quale "e' un po' una chiamata alla responsabilità da parte di tutti". Ma, "devo dire - sottolinea - che i ragazzi finora hanno reagito molto positivamente e hanno partecipato tanto".

I fondi del Next Generation

"Credo che sia un posto ottimo per riuscire a parlare dell'occasione dei giovani, del futuro che si può riuscire a ottenere proprio grazie alle risorse del Next Generation. Penso che discuterne con i ragazzi in questa sede sia un'occasione imperdibile". Per l'esponente del M5S, "è compito di noi adulti" riuscire a informare i ragazzi anche "rispetto a tutte le novità che il Pnrr riuscirà a portare loro in termini di vantaggio, sia sulla formazione grazie alle risorse che stanzieremo per la scuola, per l'universita', per la formazione dei formatori, ma anche in termini di transizione digitale ed ecologica che sono un po' la chiave di volta per il Paese". Poi, il ministro si rivolge ai giovani, dicendo loro che "l'incoraggiamento e' a credere in loro stessi e a continuare a formarsi", perchè "questo e' un mondo del lavoro che richiede una formazione continua, non ci si può aspettare di riuscire a ottenere un titolo e a bloccare lì la propria formazione. E' necessario investire su se stessi, in termini poi di innovazione tecnologica, ma anche guardando a tutta la parte di nuovi lavori che si possono creare grazie alle innovazioni in termini ambientali. Anche questa è una prospettiva. Per cui, vi chiedo di provare ad ampliare l'orizzonte rispetto alle opportunità lavorative perchè sono veramente tante, anche di mestieri tradizionali che si possono vedere in ottica innovativa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dadone visita i Templi di Paestum: "Informare i ragazzi sui vantaggi del Recovery"

SalernoToday è in caricamento