Strada dissestata a Castellabate: le richieste di Maurano

Il consigliere comunale di Castellabate Luigi Maurano ha scitto una lettera al sindaco ed ai responsabili delle aree III e IV, per chiedere il rifacimento di via San Leo

Il consigliere comunale di Castellabate Luigi Maurano ha scitto una lettera al sindaco ed ai responsabili delle aree III e IV, per chiedere il rifacimento di via San Leo. "Visti i 70.000 euro destinati dal Ministero dell'Interno per gli investimenti e la messa in sicurezza di scuole, strade, edifici pubblici e patrimonio culturale e visto che i proventi delle concessioni edilizie e delle relative sanzioni devono essere destinati esclusivamente e senza limiti temporali alla realizzazione e alla manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere di urbanizzazione primaria e secondaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commento di Maurano

"Con la richiesta di oggi si parte con una nuova modalità di esercizio della funzione di controllo e di proposta attribuitaci dalla legge - ha commentato il consigliere comunale - La segnalazione di più criticità che interessano una determinata zona del Comune di Castellabate, con i naturali suggerimenti di risoluzione dei problemi e addirittura con l’indicazione delle risorse finanziare da utilizzare per farlo. Insomma chiarezza e concretezza. Si inizia con la strada comunale San Leo, percorsa quotidianamente da molti cittadini. L’asfalto è ormai deteriorato e le buche crescono di giorno in giorno con buona pace degli ammortizzatori e con le benedizioni degli automobilisti. In alcune parti, poi, il bordo strada è privo di parapetti nonostante il dislivello con il terreno sottostante sia superiore ai 3 metri. L’unica staccionata è in completo stato di abbandono. Lo specchio parabolico all’incrocio, meglio conosciuto come croci, è stato posizionato in maniera sbagliata causando già diversi disagi ai cittadini. La vegetazione a fianco della strada non viene controllata cosicché i mezzi più alti trovano, in alcuni punti, difficoltà oggettive a transitare in maniera agevole. Il restringimento della carreggiata in alcuni punti. Per questo - ha incalzato Maurano - con la richiesta di oggi si chiede per la strada comunale S.Leo di rifare l’asfalto, installare i parapetti, sistemare la staccionata malandata,  riposizionare lo specchio all’incrocio, controllare la vegetazione a lato della carreggiata e allargare la strada ove possibile. Per fare questo basterebbe destinare parte dei proventi delle multe per manutenzione e sistemazione delle strade. Oppure utilizzare parte dei proventi derivanti dai permessi a costruire, che nel 2018 sono stati più di 150.000 euro. Insomma per essere chiari - ha concluso - le risorse ci sono bisogna solo gestirle meglio di come è stato fatto in questi anni. L’Amministrazione, infatti, ogni anno per questa voce destina zero euro".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si laurea a 20 anni con Lode in Ingegneria Informatica: targa per un salernitano

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Bonus tiroide: di cosa si tratta e come fare per richiederlo

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento