Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Pontecagnano Faiano, Sel chiede un "censimento delle povertà"

Il coordinatore cittadino Carlo Naddeo: "Il quadro socio - economico in città è preoccupante. Molte famiglie non arrivano alla terza settimana"

Carlo Naddeo

Un "censimento delle povertà" ed una "task force comunale contro le povertà": questa la proposta che il coordinamento Sel di Pontecagnano Faiano ha indirizzato al sindaco Ernesto Sica, al consiglio e alla giunta comunale della città picentina. "Sono numerose le famiglie del nostro comune - ha dichiarato in una nota il coordinatore cittadino del partito Carlo Naddeo - che versano in condizioni di estrema precarietà economica, anzi di povertà. Le nostre parrocchie sono frequentate da numerose persone in cerca di un sostegno. Alcune di loro sono seguite dai servizi Sociali e altre (non poche) dalla Caritas cittadina ma i fondi a disposizione non sono affatto sufficienti a sopperire alle continue richieste di aiuto per fare la spesa o per pagare le bollette della luce, del gas, dell’acqua, del condominio e dei rifiuti".

E ancora: "Molte persone che vivevano al limite del decoro, sono state risucchiate indietro. La maggior parte delle famiglie monoreddito fa fatica ad arrivare con qualche euro in tasca alla famosa“terza settimana. Il ceto medio si è complessivamente impoverito e si registra il declino delle attività commerciali e produttive, costrette anch’esse a fare i conti con una spesa per i consumi che si è notevolmente ridimensionata". Un quadro sociale "preoccupante" e per il quale Sel ha quindi avanzato le proposte in oggetto. 

"Il censimento delle povertà - si legge in una nota - quale strumento di rilevazione delle emergenze locali, dai cui esiti poi prendere spunto per impostare mirate politiche sociali e della solidarietà da sostenere nel prossimo bilancio comunale con un capitolo di spesa ad hoc. La task force - costituita da comune, associazioni e parrocchie, per stabilire, insieme, le azioni, gli interventi e le iniziative di sostegno alle persone che non dispongono di un reddito sufficiente a vivere, molte delle quali sono sconosciute alla rete della solidarietà poiché trovano poco dignitoso venire allo scoperto". 

Sel chiede quindi al presidente del consiglio comunale - che attualmente è, pro tempore, Gerarda Sica - di inserire la richiesta nell'ordine del giorno del prossimo civico consesso, che si terrà il 23 luglio 2013. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontecagnano Faiano, Sel chiede un "censimento delle povertà"

SalernoToday è in caricamento