rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Politica Sala Consilina

Chiusura tribunale di Sala Consilina, Cobellis è contrario

Il consigliere regionale Udc, pur dicendosi d'accordo con la Spending Review, si schiera contro l'accorpamento del tribunale salese a quello di Lagonegro, in Basilicata

Sì alla Spending Review del governo Monti, no alla chiusura del tribunale di Sala Consilina: questa la sintesi di una lettera inviata ai vertici nazionali e alla delegazione parlamentare dell'Udc dal consigliere regionale Luigi Cobellis. "Il governo Monti ha finalmente avviato la spending review, provvedimento che il nostro partito ha sempre sostenuto con forza in questi anni - afferma il consigliere regionale - dando così inizio ad un percorso di razionalizzazione della spese pubblica che dovrebbe portare alla eliminazione degli insopportabili sprechi di cui la nostra comunità nazionale è purtroppo vittima. Tra le misure previste dalla spending review c'é anche la riorganizzazione del sistema giudiziario italiano con soppressione o accorpamento delle sedi periferiche".

"Su questo punto specifico è bene che il nostro partito chieda una riflessione ulteriore al ministro Severino con l'obiettivo di ottenere una opportuna rivisitazione delle decisioni annunciate. In provincia di Salerno infatti si rischia di commettere un terribile errore. Chiudere il tribunale di Sala Consilina e accorparlo a quello di Lagonegro sarebbe una vera e propria iattura. Una ferita che la nostra gente vivrà come l'ennesimo scippo a questo territorio. Stiamo parlando di un tribunale che ha raggiunto livelli di eccellenza in termini di esperienza, di qualità e di efficienza del servizio" ha aggiunto Cobellis.

 

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusura tribunale di Sala Consilina, Cobellis è contrario

SalernoToday è in caricamento