menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto De Luca

Roberto De Luca

Comunali 2016, Roberto De Luca annuncia: "Mi impegnerò per Salerno"

In un'intervista al Mattino il secondogenito del governatore della Campania non conferma ma neanche smentisce una sua candidatura: "Il totonomi non mi appassiona, sì al lavoro di squadra"

In un’intervista rilasciata al quotidiano Il Mattino, Roberto De Luca, secondogenito del governatore della Campania e responsabile economico del Pd salernitano, parla a tutto campo delle elezioni comunali del 2016 a cui potrebbe partecipare in prima persona. In molti, infatti, pensano che sarà candidato al consiglio comunale sotto la bandiera del Partito Democratico, mentre altri addirittura lo vorrebbero come sindaco di Salerno. Lui, al momento, però dribbla su tutto. “Il toto nomi di queste settimane non mi appassiona più di tanto. Mi interessa di più essere parte integrante di un disegno concretamente in grado di contribuire alla costruzione del futuro della città”. “Lavoro – dice De Luca Jr - perché possa diventare realtà il progetto Salerno 2020, la suggestione che abbiamo evocato durante una nostra iniziativa qualche tempo fa”.   

È un programma di governo? “Chiunque vinca le prossime elezioni dovrà caricare sudi sé una grande responsabilità: non disperdere, anzi, provare a valorizzare il più possibile l’enorme patrimonio costruito in questi anni, per cercare di garantire il futuro di tanti giovani che hanno intenzione di rimanere a vivere e lavorare nella propria terra” risponde sibillino Roberto De Luca. Che aggiunge: “La città turistica ormai è una realtà e noi dobbiamo cercare di generare il più alto valore aggiunto possibile, migliorando i servizi, amplieando l’offerta a disposizione dei visitatori, mettendo a sistema i nostri attrattori e trattenendo quanto più possibile a Salerno le migliaia di crocieristi che sbarcano ogni settimana”

Rispetto, invece, ad una sua possibile discesa in campo il secondo figlio di Vincenzo De Luca si limita a dire: “Nei prossimi mesi, se necessario, se ne ragionerà all’interno del partito”. Ma il Pd presenterà il suo simbolo? “E’  un argomento - conclude - di cui si può discutere, ma la decisione non spetta a me”. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento