Comune di Salerno, tre consiglieri aderiscono ad "Azione" di Calenda

Si tratta di Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo e Corrado Naddeo. Venerdì 5 giugno la presentazione all'Hotel Mediterranea alla quale sarà presenze anche il cofondatore Matteo Richetti

Richetti e Calenda

La politica salernitana, nel bel mezzo della fase 2 dell’epidemia Covid-19 e con numerose sfide all’orizzonte a sostegno della ripresa economica e sociale della comunità locale, registra un’importante novità in seno alla maggioranza che sostiene l’attuale governo cittadino. I consiglieri comunali Antonio D’Alessio, Leonardo Gallo e Corrado Naddeo hanno aderito al neonato partito politico, “Azione”, fondato dall’ex ministro Carlo Calenda.

La presentazione

Venerdì 5 giugno, alle 16, presso la sala conferenze dell’Hotel Mediterranea, si terrà la conferenza stampa di “Azione”, alla presenza dello stesso Calenda, deputato al Parlamento europeo, di Matteo Richetti, senatore al Parlamento italiano e coofondatore di Azione e dell’avvocato Andrea Mazziotti, componente del Comitato promotore di Azione. Al tavolo, ovviamente, anche i tre consiglieri comunali salernitani che da oggi rappresentano – all’interno dello schieramento di maggioranza – una "entità ben distinta ed autonoma". Per motivi organizzativi ed in ossequio alle norme sanitarie in materia di prevenzione del rischio contagio da Covid-19, la sala delle conferenze sarà allestita in modo tale da garantire il distanziamento sociale per gli ospiti ed i giornalisti che vorranno presenziare fisicamente all’evento. Inoltre sarà possibile anche – per i cronisti che ne faranno richiesta – intervenire da remoto attraverso un sistema di videocall, che consentirà anche la possibilità di interagire con i relatori al tavolo.

L’annuncio:

“Da tempo ormai – sottolineano D’Alessio, Gallo e Naddeo – stiamo portando avanti una linea comune di intervento e stimolo per l’amministrazione comunale di Salerno, finalizzata all’ascolto del territorio ed alla realizzazione concreta di misure a sostegno esclusivo della comunità salernitana. Abbiamo così inteso - di comune accordo - di aderire al movimento politico di Carlo Calenda in quanto riteniamo che si possa continuare a lavorare per il bene dei cittadini di Salerno anche assumendo una posizione “altra” rispetto alle normali dinamiche politiche della maggioranza che sostiene questo governo cittadino”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • Ospedale di Scafati, parla un paziente Covid: "Miracoli fatti in Campania? Qui mancano i caschi"

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento