Comune di Salerno, il centrodestra: "Aumentato lo stipendio al segretario del Pd"

Nel mirino dei consiglieri di opposizione finisce la delibera della Giunta Municipale ha disposto un aumento di 800 euro mensili per Enzo Luciano, capostaff del sindaco Napoli e leader provinciale dei democratici

La sede del Comune

Il centrodestra salernitano va all’attacco della Giunta Comunale di centrosinistra guidata dal sindaco Enzo Napoli, “Ancora una volta con i soldi pubblici il Pd e la nefasta Amministrazione Progressista foraggiano il sistema” scrivono in una nota i consiglieri comunali Roberto Celano (Forza Italia), Giuseppe Zitarosa (Lega), Antonio Cammarota (La Nostra Libertà) e Ciro Russomando (Attiva Salerno) per denunciare che “mentre le casse del Comune sono fortemente deficitarie”,  con la delibera  n. 107 del 29 marzo 2019 la “Giunta Municipale ha disposto un aumento di 800 euro mensili al segretario provinciale del Pd, capo Staff del sindaco (che già percepiva quasi 6 mila euro lordi mensili), per adeguarlo al trattamento economico destinato ai dirigenti”.

La polemica

Nel mirino, dunque, è finito l’avvocato Enzo Luciano  che – ricorda  l’opposizione – “contestualmente, per far spazio ad altri amici, ha rinunciato all’incarico di Presidente della Salerno Sistemi che, nel contempo, è ora gestita non più da un Amministratore Unico ma da un CdA per allargare il numero dei benefattori del potere cittadino, senza alcun rispetto per i contribuenti salernitani che pagano le tasse più elevate d’Italia evidentemente non per ricevere servizi efficienti ma per foraggiare l’apparato di sinistra”. Per i consiglieri di centrodestra “è scandaloso che nel mentre si richiedono ulteriori sacrifici ai contribuenti aumentando i tributi locali, in particolare a talune categorie già vessate, l’Amministrazione decida di sprecare denaro pubblico”. E si dicono convinti che “i cittadini penalizzeranno in maniera considerevole chi continua a dissipare le risorse pubbliche senza alcuna sensibilità per chi, in città, è in difficoltà e per i salernitani che lamentano un evidente stato di abbandono delle istituzioni”.

Critico anche il consigliere Giovani-Salernitani Dema Dante Santoro: "Piangono miseria dal Comune di Salerno, dicono che non ci sta più un euro per manutenzioni ordinarie e strade, poi hanno il barbaro coraggio di trovare ancora soldi per rimpinguare gli stipendi d' oro per gli amici dello staff del sindaco. Un' altra brutta pagina politica scritta dall' amministrazione delle vergogne, i salernitani sono esasperati dai disservizi e dal mantra del "non c'è più un euro" e poi invece devono vedere impotenti che vengono sperperati i loro soldi con scelte che sono contro ogni regola di opportunità e buon senso".

Potrebbe interessarti

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Salerno: 5 locali perfetti per trascorrere una serata in riva al mare

  • Invasione di insetti rossi a Salerno: la gente scappa dal lungomare

  • Il mare più bello d'Italia è quello di Pollica e del Cilento Antico: parola di Legambiente e Touring Club

I più letti della settimana

  • Perde il cellulare con le foto del figlioletto morto: le restuiscono solo la scheda, lo sfogo della mamma di Alessandro

  • "Do 1000 euro a chi restituisce il cellulare alla mamma di Alessandro": l'appello di un nostro lettore

  • Dramma a Nocera, precipita dal tetto di una scuola: muore operatore

  • "Aiuto, la strada è infestata dai serpenti": allarme dei residenti a Calata San Vito

  • Festeggiano il matrimonio in un ristorante ma non pagano il conto: neo sposini nei guai

  • Salerno, i Nas chiudono laboratorio di analisi: sequestri anche in provincia

Torna su
SalernoToday è in caricamento