Comune di Salerno, le opposizioni: "Luciano si riduca lo stipendio"

Nel mirino dei consiglieri di minoranza sono finiti i 96 mila euro annui che sarebbero percepiti dal capostaff del sindaco che è anche il segretario provinciale del Partito Democratico

Esplode una nuova polemica politica a Palazzo di Città. “Apprendiamo che il segretario provinciale del Partito Democratico, Vincenzo Luciano, percepisce dal Comune di Salerno come capostaff 96 mila euro per incarico fiduciario di nomina politica”. A denunciarlo sono i consiglieri comunali Antonio Cammarota (La Nostra Libertà), Roberto Celano e Ciro Russomando (Forza Italia), Gianpaolo Lambiase (Salerno di tutti), Dante Santoro (Giovani Salernitani-Dema), Giuseppe Zitarosa (Lega-Salvini), Pietro Stasi (Moderati).  

La richiesta

Per i firmatari si tratta di “96 mila euro di moneta pubblica, che in questo momento di fame e di crisi, sono un autentico cazzotto in faccia alla povera gente”. Di qui la richiesta al “segretario del Pd valuti l’idea di ridursi il compenso, e che in mancanza lo faccia il sindaco di Salerno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm 3-4 dicembre: cosa cambierà, le anticipazioni

  • La strage del Covid-19: muore nella notte 33enne incinta, Nocera piange Veronica

  • In arrivo nubifragi in Campania: le previsioni meteo per Salerno e provincia

  • Beccato alla guida senza mascherina: multato conducente in autostrada

  • Morte di Veronica, la Lucarelli contro un giornalista locale: "Era importante specificare che fosse innamorata?"

  • Lutto a Buonabitacolo: muore a 35 anni l'Appuntato Scelto Luca Ferraiuolo

Torna su
SalernoToday è in caricamento