rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Consiglio comunale, strappo del Psi: "No a Loffredo presidente, si individui un altro progressista"

I socialisti ufficializzano il no all'ex assessore al commercio, indagato dalla Procura di Salerno per la vicenda relativa ai Mercatini di Natale, che, però, è il più votato della lista dei Progressisti. Gli altri due nomi in campo sono Mimmo De Maio ed Angelo Caramanno

Primo strappo politico nella maggioranza di centrosinistra che sostiene il sindaco Vincenzo Napoli. Il Partito Socialista Italiano, infatti, frena sul nome di Dario Loffredo (il consigliere comunale più votato nella lista dei Progressisti, che, venerdì scorso, è stato destinatario di un avviso di chiusura delle indagini per la vicenda dei Mercatini di Natale che lo vede accusato di concorso in turbata libertà degli incanti) per la presidenza del consiglio comunale. 

Lo strappo socialista 

In una nota ufficiale, il capogruppo Filomeno Di Popolo e i consiglieri Rino Avella e Tonia Willburger ufficializzano la loro contrarietà rispetto al nome di Loffredo: “Il gruppo consiliare del Partito Socialista Italiano al Comune di Salerno ribadisce la necessità, nell’interesse collettivo della città, di individuare quale futuro presidente del Consiglio, massimo organo democratico e di garanzia per l’intera assise consiliare, una figura che possa assicurare la più ampia condivisione. 
Nessun pregiudizio di merito nei confronti del candidato individuato senza preventivo confronto fra tutti i componenti della maggioranza, ma riteniamo quanto mai indispensabile che il ruolo di guida del Consiglio comunale vada attribuito attraverso criteri politici e anche un dialogo con l’opposizione consiliare. Il gruppo consiliare del Psi, confermando piena fiducia al Sindaco, Vincenzo Napoli, auspica che nelle prossime ore venga rivista tale indicazione ed individuato un nuovo consigliere progressista, considerata la presenza di autorevoli colleghi con indiscussa e consolidata esperienza amministrativa”. 

Le alternative

Gli altri due nomi in campo per guidare l'assise municipale sono quelli di Mimmo De Maio ed Angelo Caramanno, sempre della lista dei Progressisti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, strappo del Psi: "No a Loffredo presidente, si individui un altro progressista"

SalernoToday è in caricamento