menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Comune di Salerno

Il Comune di Salerno

Comune di Salerno, ecco i redditi di consiglieri e assessori: i "paperoni" sono medici

I più ricchi tra i consiglieri sono il cardiologo Eugenio Stabile, la diabetologa Paky Memoli e l'otorinolaringoiatra Ciro Russomando. Nella squadra delle assessori troviamo al primo posto l'avvocato Angelo Caramanno

Anche quest’anno l’amministrazione comunale di Salerno ha pubblicato sul sito istituzionale dell’Ente i redditi lordi dichiarati dai consiglieri comunali e dei membri della Giunta relativi al 2015. All’appello, però, ne mandano alcuni. Ma partiamo dai membri dell’assise municipale. I tre consiglieri più ricchi svolgono la professione di medico. Il “paperone” è sicuramente il cardiologo Eugenio Stabile (Progressisti per Salerno) che ha dichiarato un reddito complessivo 200.531 euro; seguono la diabetologa Paky Memoli (Campania Libera) con 88.290 euro e l’otorinolaringoiatra Ciro Russomando (Attiva Salerno) con 88.139 euro.

Si posiziona, invece, al quarto posto l’avvocato Antonio Cammarota (La nostra libertà) con 84.958 euro, seguito dal suo collega Antonio D’Alessio con 69.045 euro. La classifica prosegue con Corrado Naddeo (Campania Libera) con 67.969 euro,  Felice Santoro (Campania Libera) con 56.030 euro, Horace Di Carlo (Salerno dei Giovani) con 55.160 euro, Roberto Celano (Forza Italia) con 52.630 euro, Ermanno Guerra (Progressisti per Salerno) con 52.243 euro,  Alessandro Ferrara (Campania Libera) con 51.373 euro, Paola De Roberto (Salerno dei Giovani) con 46.524 euro, Rocco Galdi (Progressisti per Salerno) con 29.845 euro, Leonardo Gallo (Moderati per Salerno) con 16.945 euro, Gianpaolo Lambiase (Salerno di tutti) con 38.584 euro, Nico Mazzeo (Salerno dei Giovani) con 46.226 euro, Lucia Mazziotti (Progressisti per Salerno) con 7.645 euro, Massimiliano Natella (Partito Socialista) con 20.597 euro, Donato Pessolano (Salerno dei Giovani) con 25.749, Sara Petrone (Progressisti per Salerno) con 16.601 euro, Fabio Polverino (Salerno dei Giovani) con 3470, Rosa Scannapieco (Progressisti per Salerno) con 44.594 euro, Luca Sorrentino (Progressisti per Salerno) con 46.572 euro, Pietro Damiano Stasi (Moderati per Salerno) con 36.015 euro, Giuseppe Zitarosa (Forza Italia) con 49.807 euro, Mimmo Ventura (Progressisti per Salerno) con 35.690 euro, Peppe Ventura (Davvero Verdi) con 19.681 euro. Antonio Fiore (Progressisti per Salerno)  non ha redditi da lavoro, ma solo da fabbricati per un valore di 10.207 euro.

Passiamo ai membri Giunta Municipale partendo dal sindaco Vincenzo Napoli che, relativamente al 2015, ha dichiarato 77.293 euro. Ma il più ricco della squadra che amministra Palazzo di Città non è lui. Lo supera, infatti, al primo posto l’assessore all’ambiente Angelo Caramanno (avvocato) con 105.407 euro. Poi troviamo l’assessore all’urbanistica e mobilità Mimmo De Maio con 55.908 euro, il vice sindaco ed assessore all’istruzione Eva Avossa con 51.252 euro, l’assessore alle politiche sociali Nino Savastano con 50.413 euro, l’assessore al commercio Dario Loffredo con 42.283 euro, l’assessore alle pari opportunità Gaetana Falcone con 33.299 euro, e l’assessore al bilancio e allo sviluppo Roberto De Luca con 27.519 euro. La più “povera” è l’assessore alle politiche giovanili Mariarita Giordano con 5.592 euro.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento