Un codice etico e di comportamento al Comune: la richiesta di Santoro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il consigliere Comunale e Provinciale Dante Santoro ha protocollato a tutte le autorità competenti la richiesta di istituire un codice etico e di comportamento presso l'Ente e nelle società controllate dal Comune di Salerno per evitare atteggiamenti illeciti e distorsivi in periodo pre elettorale atti a condizionare la libera espressione di voto dei lavoratori e dei dipendenti pubblici. L' iniziativa è stata ribattezzata il "Codice Salva Democrazia" da Santoro e verrà presentata lunedì 2 marzo alle ore 9.30 presso l'ufficio del gruppo consiliare Giovani Salernitani-demA presso il Comune di Salerno: 

"Deve finire l'era della paura e dei ricatti, vigilerò se dovessero riscontrarsi nei fatti le voci su vecchie pratiche illecite pre elettorali nell' Ente Comune e nelle società da esso controllato. Ho proposto un codice comportamentale ed etico, tuteleremo la libertà di voto di centinaia di lavoratori, eviteremo che venga falsata la democrazia a Salerno anche nell'interesse dei salernitani. Saranno tempi brutti per chi gioca con la paura ed usa l'arma del ricatto."

Torna su
SalernoToday è in caricamento