Politica

File e disagi all'Ufficio Anagrafe, Michele Sarno: "L'amministrazione comunale fa orecchie da mercante"

Il candidato sindaco civico, appoggiato anche da Fratelli d'Italia, torna a pungolare la Giunta del sindaco Vincenzo Napoli sulla gestione degli uffici comunali

“Quanto accaduto questa mattina presso l’ufficio anagrafe del Comune di Salerno merita una riflessione attenta”. Parla così l’avvocato Michele Sarno, candidato sindaco per la città di Salerno, che punta l’attenzione su quanto accaduto presso la sede di via Madonna di Fatima con i cittadini costretti ad attendere in fila già dalle prime ore del mattino. 

La polemica 

“Non possiamo costringere i cittadini salernitani ad attendere in fila, all’alba, per vedersi riconosciuto un loro diritto – ha attaccato Sarno – L’incompetenza di un’amministrazione incapace di gestire gli uffici distaccati non può e non deve ricadere sull’utenza”. Già le scorse settimane, il candidato sindaco aveva chiesto spiegazioni circa la chiusura degli uffici comunali sui rioni collinari. “Nonostante le denunce, le richieste e le continue segnalazioni, l’amministrazione fa orecchie da mercante: i cittadini salernitani meritano risposte ma soprattutto meritano servizi idonei ma la responsabilità non è e non può ricadere sui dipendenti che provano a svolgere le loro funzioni nonostante i disservizi con i quali sono costretti a fare i conti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

File e disagi all'Ufficio Anagrafe, Michele Sarno: "L'amministrazione comunale fa orecchie da mercante"

SalernoToday è in caricamento