rotate-mobile
Politica Sala Consilina

Tribunale Sala Consilina, il Tar conferma il trasferimento dei fascicoli a Lagonegro

L'ira del sindaco Ferrari: "Non ci fermiamo e continueremo a lottare, sempre civilmente, per far prevalere il vero senso della giustizia. Il nostro tribunale non poteva né doveva essere accorpato"

"Non ci fermiamo e continueremo a lottare, sempre civilmente, per far prevalere il vero senso della giustizia. Il nostro tribunale non poteva né doveva essere accorpato a quello di Lagonegro". Lo afferma Gaetano Ferrari, sindaco di Sala Consilina  commentando la decisione del Tar della Basilicata con la quale viene respinta la richiesta di sospendere le operazioni di trasloco dei fascicoli giudiziari e degli arredi dal tribunale salese a quello di Lagonegro (Potenza).

Il presidente della prima sezione del Tar Basilicata, Michele Perrelli, ha motivato la decisione di respingere l'istanza cautelare in quanto "alla luce della certificazione - si legge testualmente nel provvedimento - di agibilità ed igienico sanitaria versata in atti, i pregiudizi gravi lamentati in ricorso non trovano riscontro documentale alcuno". L'istanza per ottenere la sospensione delle attività di trasloco era stata presentata dal sindaco di Sala Consilina e da nove avvocati del foro salese. Ora la questione sarà trattata dal collegio del Tar nella camera di consiglio il prossimo 17 ottobre.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale Sala Consilina, il Tar conferma il trasferimento dei fascicoli a Lagonegro

SalernoToday è in caricamento