menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Salerno, dal consiglio comunale "sì" all'aumento dell'Irpef

L'assise approva anche il passaggio dalla Tarsu alla Tares mentre le aliquote IMU, per il 2013, restano invariate

Sì all'aumento dell'Irpef, IMU invariata, sì alla Tares (il tributo che sostituirà la Tarsu nel 2013): questi i principali punti dell'ordine del giorno approvati nel corso del consiglio comunale del 21 dicembre 2012. Un consiglio comunale nel corso del quale, a maggioranza, l'assise ha approvato un assestamento con variazione di bilancio pluriennale 2012 - 2014 già approvato dalla giunta comunale; l'aliquota addizionale Irpef sarà dell'8 per mille, invariata invece l'IMU (4,7 per mille sulla prima casa, 10,6 per mille sulle seconde case. Cambia solamente l'IMU sui fabbricati per attività produttive: dal 7,6 al 10,6 per mille. Tra i punti approvati anche la ricapitalizzazione del Cstp.

Diversi punti all'ordine del giorno sono stati invece rinviati: tra questi, il progetto di finanza per la realizzazione di un secondo cimitero cittadino, per la realizzazione di impianti sportivi nel parco Mercatello e nella zona di Sant'Eustachio e il progetto di finanza per la realizzazione di un parcheggio pubblico in piazza Alario (lavori in merito ai quali si è espresso in maniera contraria il ministro per i Beni culturali Lorenzo Ornaghi) e il regolamento per i controlli interni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento