rotate-mobile
Politica

Consiglio comunale, Napoli: "Approvati atti importanti. Lasciamo ad altri vuoto chiacchiericcio"

Il consigliere di Fi Celano, durante la seduta, ha chiesto lumi sui lavori di restyling dello stadio Arechi

“Abbiamo celebrato oggi un'importante seduta del Consiglio Comunale di Salerno. La Giunta e la Maggioranza hanno dato ancora una volta prova di compattezza e buon governo portando all'approvazione i provvedimenti all'ordine del giorno”. Lo dichiara il sindaco Vincenzo Napoli al termine dell’assise municipale di oggi durata diverse ore. 

I provvedimenti 

Il primo cittadino rivendica il lavoro svolto finora: “Di particolare rilievo l'approvazione dei provvedimenti in materia economica e contabile, coordinati dall'assessore Paola Adinolfi, che attestano l'equilibrio finanziario dell'Ente. Di straordinaria importanza l'approvazione del pacchetto urbanistico che recepisce, dopo mesi d'intenso lavoro coordinati dall'Assessore Michele Brigante, le importanti novità contenute nella nuova Legge Regionale. Salerno diventa il primo comune della Campania a rinnovare i propri strumenti urbanistici grazie ai quali sarà possibile procedere alla riqualificazione del costruito senza consumo ulteriore di suolo, in un contesto regolamentare e normativo semplificato. Una grande opportunità per la tutela ambientale del territorio e la riqualificazione dell'edificato che genererà economia e lavoro anche grazie alla nuova e moderna definizione di Edilizia Economica e Popolare”. Poi manda un messaggio indiretto alle opposizioni: “Andiamo avanti con concretezza al servizio della nostra comunità lasciando ad altri vuoto chiacchiericcio e sterili polemiche”.

Le critiche sullo stadio

Il capogruppo di Forza Italia Roberto Celano ha chiesto lumi sul restyling dello stadio Arechi. “Dopo aver assistito alla presentazione "elettorale" di un rendering artigianale, mi sarei aspettato stamane di votare una variazione di bilancio per l'acquisizione di un cospicuo finanziamento regionale e del contestuale stanziamento di risorse per avviare le procedure per il rifacimento dell'opera pubblica. Ed invece, come immaginavo, nulla! Chi ha, allora, commissionato il rendering, considerato che trattasi di un bene comunale su cui il Comune di Salerno ha competenza esclusiva? Con quale soldi? A chi sarebbe stato commissionato? È stata la regione a commissariarlo senza, evidentemente, avere ancora reperito e stanziato il finanziamento da trasferire al comune? A meno che non si trattasse di un disegno "fatto in casa", in quest'ultimo caso si tratterebbe di un danno erariale (spese elettorali!) e dell'ennesima presa in giro alla città che ho chiesto al Primo Cittadino di tutelerà dalle reiterate baggianate raccontate da un "guascone" della politica in maniera sistematica e continuativa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, Napoli: "Approvati atti importanti. Lasciamo ad altri vuoto chiacchiericcio"

SalernoToday è in caricamento