rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica

Consiglio Comunale: Loffredo eletto presidente alla seconda votazione, Pecoraro vice

Alla prima votaziolne, non c'era la maggioranza. L'esito è stato 8 schede bianche (opposizione ha votato Claudia Pecoraro) e tre voti a Willburger. Nella seconda votazione, invece, confermati 8 voti per Pecoraro, 19 per Loffredo e una scheda bianca. Parola all'opposizione, ecco Sarno (FdI): "Tutelare i lavoratori delle Coop"

E' terminata a Palazzo di Città la votazione per l'elezione del presidente del Consiglio Comunale di Salerno. E' stato eletto Dario Loffredo, il candidato al Consiglio più votato nell'ultima tornata elettorale. 

Le schermaglie

C'è stato bisogno di due votazioni (alla prima non c'era la maggioranza sufficiente per eleggere il presidente) per consegnare la presidenza a Loffredo. L'esito è stato 8 schede bianche (l'opposizione ha votato Claudia Pecoraro del M5S) e tre a Tonia Willburger (probabilmente il gruppo del Psi che aveva proposto un nome alternativo a Loffredo). Nella seconda votazione, invece, confermati 8 voti per Pecoraro, 19 per Loffredo e una scheda bianca, dunque vi è un  "franco tiratore" nella maggioranza che anche alla seconda votazione non ha votato Loffredo. La vice presidenza è stata affidata a Pecoraro con 10 voti: 8 dell'opposizione presenti (mancavano Dante Santoro e Mimmo Ventura) più 2 della maggioranza.

L'opposizione


"È finito il tempo della campagna elettorale e del confronto ed è iniziato il tempo dea responsabilità". Parla così il capogruppo di Fratelli d'Italia, Michele Sarno nel corso del suo intervento in consiglio comunale. L'avvocato penalista punta l'attenzione sui dipendenti delle cooperative sociali, raggiunti da lettere di licenziamento dopo l'inchiesta della procura di Salerno e chiede la tutela dei livelli occupazionali. "Nel rispetto dei ruoli tra maggioranza e opposizione occorre un confronto, a partire dal tema dei lavoratori delle cooperative sociali - ha dichiarato l'avvocato Sarno - I cittadini ci hanno votato per assumere decisioni, non per sentirsi dire che non sappiamo cosa fare dinanzi ad un problema. C'è un assessore alla Trasparenza, bene. Sappiate che si possono individuare clausole per il recupero dei lavoratori, oggi licenziati". Attenzione anche sulla tassa di soggiorno, dopo la decisione della giunta comunale di riprendere l'imposta nonostante la sospensione disposta fino al prossimo 31 dicembre: "Non si possono cambiare le regole in corso d'opera. Bisogna agire nel rispetto della legalità, è necessario seguire le direttive dell'Anac e procedere alla turnazione dei dirigenti che non possono essere gli stessi da oltre 10 anni per garantire una reale trasparenza". Infine, l'appello all'assessore alla Sicurezza e alla Trasparenza Claudio Tringali in merito al disciplinare che regolamenta l'accesso della stampa al Palazzo: "presidente, da uomo di legge, deve assolutamente revocare il regolamento che disciplina l'accesso al Palazzo dei giornalisti. Libertà di informazione, sempre. Un paese in cui non c’è informazione è un paese in cui si rinuncia alla democrazia".

Consiglio Comunale - foto di Guglielmo Gambardella

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio Comunale: Loffredo eletto presidente alla seconda votazione, Pecoraro vice

SalernoToday è in caricamento