"Io assediato da criminali davanti alla Regione": De Luca chiede aiuto a Mattarella

Il governatore vuole essere tutelato dopo che alcuni residenti di Aversa gli hanno lanciato contro sacchetti della spazzatura: "Nessuno si deve più permettere di venire a rompere le scatole davanti alle porte della Regione"

De Luca

Dopo i sacchetti della spazzatura lanciati da numerosi residenti di Aversa contro di lui, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha deciso di rivolgersi direttamente al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Lo sfogo del governatore

Nonostante la denuncia presentata, lunedì scorso, in Questura a Napoli, il governatore ha deciso di rivolgersi alle autorità militari “come un normale cittadino per chiedere che lo Stato dia cenni di vita e si decida a punire i delinquenti. Qui la politica non c’entra niente, c’entra la mia persona e l’Istituzione che rappresento. E da quattro anni registro aggressioni e agguati contro di me”. Per questo spiega: “Ho chiesto alla Prefettura, e ne ho parlato anche ieri con il presidente della Repubblica, di liberare la sede della Regione. Abbiamo fatto crescere l’abitudine ad assediarci, non avviene neanche in Africa subsahariana. L’ingresso della Camera dei deputati o della Regione Lazio mica viene bloccato da bivacchi e delinquenti? Nessuno si deve più permettere di venire a rompere le scatole davanti alle porte della Regione”.

Insomma, De Luca non vuole più avere contestatori sotto la sede della Regione Campania: “Ho chiesto al Prefetto di Napoli di predisporre i servizi affinché nessuno si permetta più di venire ad assediare le porte della Regione: questa cosa è diventata intollerabile, indegna”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I clan attivi in provincia di Salerno: nuova relazione dell'Antimafia

  • Blitz a Casa Campitelli di Pagani, scoperta "azienda" della droga: 13 arresti

  • Dramma a Cava, giovane precipita dal balcone e muore

  • Arancini, crocche e specialità siciliane: inaugurata "Mizzica" a Salerno

  • Chiudono le edicole, parlano i giornalai: "Con 800 euro non si può vivere"

  • Suicidio a Campagna, 31enne si toglie la vita: comunità a lutto

Torna su
SalernoToday è in caricamento