menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Convegno Anci, Antonio Fasolino replica a Vincenzo De Luca

L'ex assessore provinciale della giunta Cirielli replica al sindaco De Luca sulla ripartizione dei fondi

"La provincia di Salerno, come e più di altre, ha ottenuto dalla Giunta regionale della Campania l'approvazione dei Grandi Progetti" così Antonio Fasolino, ex assessore provinciale all'ambiente e segretario provinciale del Nuovo Psi, in merito alle dichiarazioni del sindaco Vincenzo De Luca sulla ripartizione delle risorse.

Antonio Fasolino illustra quanto fatto dalla regione per la città di Salerno: "E' stato confermato e reso operativo il progetto grande Sarno per 200 milioni di Euro e sono stati approvati e dichiarati ammissibili i due grandi progetti di rilevanza strategica e ambientale che riguardano il ripascimento e la difesa del litorale costiero da Salerno ad Agropoli e quello relativo al porto di Salerno che prevede l'allargamento dell'imboccatura e il dragaggio dei fondali per rendere accessibile il porto anche alle navi di nuova generazione, cosiddette 'No Panama'. Inoltre per quanto riguarda le infrastrutture strategiche della provincia di Salerno è da sottolineare l'impegno profuso dal governatore Caldoro di concerto con le istituzioni territoriali per l'inserimento, tra le priorità del tavolo delle infrastrutture nazionali, dell'allungamento della pista dell'aeroporto di Pontecagnano. Il tutto per circa 400 milioni di Euro".

Fasolino ha aggiunto: "La regione per la prima volta da 20 anni ha promosso quelle infrastrutture capaci di rilanciare in concreto l'economia. Per la Coppa America, senza entrare nel merito delle scelte del comune di Napoli, parliamo di finanziamenti effettuati con fondi specifici per tali iniziative. Il comune di Salerno dovrebbe seguire l'esempio per quanto riguarda le luci d'artista, lodevole iniziativa ma allo stato ancora finanziata con soldi del comune di Salerno e della Camera di Commercio a cui afferiscono le tasse di tutti gli operatori dei 158 comuni del territorio. Il sindaco - ha concluso Fasolino - farebbe bene a utilizzare strumenti di legge adeguati per evitare di appesantire le già esigue casse del comune e per non utilizzare prelievi su operatori di altre realtà provinciali".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento