rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Stadio Arechi e iniziative Granata: Avella fa il bilancio del confronto in Commissione, Celano chiede di rivalutare il precedente progetto

Il consigliere comunale Gennaro Avella ha invitato il dirigente della Us Salernitana 1919 Mara Andria, responsabile Area Comunicazione del club granata

Riflettori puntati sul calendario di iniziative Granata e sulla convenzione per lo stadio Arechi, presso la IV Commissione Consiliare Permanente Sport, Politiche Giovanili ed Innovazione del Comune di Salerno. Il presidente della IV Commissione, il consigliere comunale Gennaro Avella ha invitato il dirigente della Us Salernitana 1919 Mara Andria, responsabile Area Comunicazione del club granata. La seduta della commissione si è tenuta nel pomeriggio di ieri, 22 marzo.

Parla Avella:

“L'Amministrazione comunale intende accompagnare e favorire il processo di ulteriore radicamento della Salernitana nel tessuto sociale cittadino. Abbiamo discusso delle iniziative possibili e, con l’avallo dei colleghi membri della commissione, si è stabilito un percorso di iniziative che permetterà alla città di ‘vivere’ la Salernitana anche Iontano dal campo.

L'incontro è stato proficuo: si è condivisa l'intenzione d'intraprendere un dialogo costante fra le parti attraverso un'incisiva campagna d'incontro nei quartieri, nelle scuole e con l'associazionismo cittadino ma anche di rincontrarci, a breve, per un confronto sugli interventi riguardanti lo Stadio Arechi e le altre infrastrutture sportive, funzionali alla prima squadra e alle giovanili. I presupposti ci sono tutti: la disponibilità di Mara Andria è stata totale e saranno a breve calendarizzate le iniziative comuni".

Il consigliere ha anche anticipato che già durante le prossime riunioni verrà affrontato, in primis, il tema del rinnovo della Convenzione per l’utilizzo dello stadio Arechi. "Con Mara Andria ci saranno anche gli altri vertici della Us Salernitana”, ha assicurato Avella

L'appello del consigliere comunale Roberto Celano:
 

Nel 2009 l'ex Presidente della Salernitana Antonio Lombardi, con l'iniziale benestare dell'ex Sindaco, valutò un’ipotesi di valorizzazione dello Stadio Arechi in un complesso polifunzionale, oltre al recupero delle aree circostanti a servizio della struttura pensata. Il modello pensato era del tipo “inglese-olandese”, attraverso l’integrazione di diverse funzioni sinergiche che avrebbero consentito di avere anche una positiva ricaduta economica sull’investimento generale e sui costi di gestione dell’impianto sportivo.

Fu presentato alla città il progetto ed il plastico. Poi Lombardi fu reo di partecipare "senza assenso" alla gara del termovalorizzatore ed il processo che avrebbe consentito a Salerno di avere uno stadio "gioiellino" improvvisamente  si arenò (a causa di una rottura nei rapporti tra Sindaco e Presidente). Credo si possa ripartire da lì, si possa consentire al Presidente Iervolino, che è un vulcano di idee, di riprendere quella interessante idea progettuale (nella foto in basso), magari anche migliorandola. L'amministrazione avrebbe un risparmio considerevole nei costi di gestione. Dovrebbe però  "concedere" l'Arechi alla Salernitana per 99 anni e consentire al Presidente il recupero delle aree circostanti per rendere l'investimento possibile ed ammortizzabile. È quanto ho proposto ieri in Commissione Sport.

progetto definitivo-2

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio Arechi e iniziative Granata: Avella fa il bilancio del confronto in Commissione, Celano chiede di rivalutare il precedente progetto

SalernoToday è in caricamento