menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'immagine pubblicata da Esposito su Facebook

L'immagine pubblicata da Esposito su Facebook

Covid Center, la Lega replica a De Luca: "Meglio venditori di cocco che pallisti"

Gli esponenti salernitani difendono il loro leader con risposte altrettanto ironiche nei confronti del governatore della Campania. E denunciano: "La struttura del Ruggi fatta da mesi è ancora inagibile"

Dopo le parole del governatore della Campania Vincenzo De Luca, che ha definito il leader della Lega Matteo Salvini un “venditore di cocco”, arriva la risposta altrettanto ironica dei salviniani salernitani. 

Le reazioni

Il commissario provinciale Nicholas Esposito pubblica un’immagine ironica del presidente della giunta regionale e denuncia: "Ci definisce venditori di cocco per aver effettuato un sopralluogo all’ospedale Covid di Salerno, pagato dai cittadini, ma mai entrato in funzione per la mala amministrazione del Presidente. Caro De Luca questa volta sei finito nel secchio del cocco!”. Gli fa eco il coordinatore cittadino Rosario Peduto: “A proposito dei venditori di cocco, tre veloci riflessioni s' impongono: un ospedale pubblico non è proprietà privata di De Luca; un Covid Center, fatto a marzo ed ancora inagibile a settembre, grida vendetta al cospetto del denaro pubblico sperperato e del preoccupante aumento dei contagi di ritorno; un venditore di cocco ha una dignità che di certo non può essere annoverata da chi, nel suo curriculum lavorativo, può vantare solo spettacoli di cabaret pagati dalla politica”. Duro il commento dell’europarlamentare Lucia Vuolo: “Io venditrice di cocco? Non ci avevo mai pensato. Anche se fosse, sempre meglio che "pallista". De Luca oggi dice "nessuno deve fare politica negli ospedali perché c'è gente che soffre". Parla proprio lui che ha nominato i Direttori e vari sottoposti ospedalieri. In quel caso invece la politica "può fare". La politica di De Luca, ad esempio, può fare un  Covid Center al "Ruggi" chiuso a tutti, malati compresi. Poi c'è la legge da rispettare. Il tempo è galante, caro De Luca. E, come dicesti ai giornalisti alla sesta inaugurazione della Cittadella giudiziaria di Salerno io non ho fretta!”. Il dirigente cittadino Enzo Musto: "Il Covid Center di Salerno è ancora chiuso perchè inagibile. Questo significa che in caso di emergenza nessuno potrebbe essere ricoverato all'interno. Le chiacchiere stanno a zero. De Luca racconta solo bugie e poi se la prende con Salvini soltanto perchè è andato a vedere la struttura. Quanto è democratico il governatore pro tempore della Campania...". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento