Politica

Commercio e ristorazione in crisi, Pierro (Lega): "Occore subito pace fiscale"

Il consigliere regionale salernitano interviene sullo stato in cui versano le attività commerciali e le imprese colpite dall'emergenza sanitaria

 "Il commercio a Salerno, come in tutto il Cilento, comincia a risentire della crisi e delle misure restrittive. Sale la tensione nel capoluogo e non solo”. Lo denuncia il consigliere regionale salernitano della Lega Attilio Pierro, che si sofferma sulla crisi economica che sta investendo il mondo del commercio. 

L’appello

Il fedelissimo di Salvini dichiara: “Molti imprenditori hanno investito tanto nelle attività: commercianti, ristoratori, gestori di palestre e strutture sportive, soprattutto per gli adeguamenti alle misure restrittive. Molti cittadini avvertono non sanno più che altro fare per sostenere le proprie ragioni, la tensione sale e le istituzioni tacciono. Urgono misure serie come la sospensione degli afffitti, la detassazione per tutto il 2020 e il blocco di tutte le cartelle fino alla fine del 2021. Come Lega abbiamo da sempre chiesto la pace fiscale, ad oggi sarebbe quanto mai necessaria per dare risorto e serenità a migliaia di cittadini e commercianti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commercio e ristorazione in crisi, Pierro (Lega): "Occore subito pace fiscale"

SalernoToday è in caricamento