Covid e crisi: gli albergatori chiedono di spostare le Luci a Pasqua, proposte anche da "Protesta Popolare Salernitana"

Gli albergatori: "L’obiettivo è quella di non cancellare l’evento che più di ogni altro ha avuto un impatto economico sulla città e sul Pil del comune capoluogo oltre che nell’accrescimento della notorietà internazionale di Salerno"

Mentre la crisi derivante dal semi-lockdown si fa sentire, c'è chi propone soluzioni per dare respiro all'economia locale. Spostare a Pasqua le Luci d’Artista e utilizzare il tempo sospeso per varare un progetto di valorizzazione del turismo in chiave culturale. d’intesa con tutte le istituzioni ed il contributo delle associazioni di categoria: questa l'idea degli albergatori di otto strutture situate nel comune capoluogo. In particolare, Hotel Bruman, Albergo Fiorenza, Grand Hotel Salerno, Lloyds Baia Hotel, Mediterranea Hotel , Hotel Montestella, Hotel Plaza e Centro Congressi Polo Nautico hanno inviato la loro proposta al sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, al presidente della giunta regionale Vincenzo De Luca e al presidente della Camera di Commercio, Andrea Prete. L’obiettivo è quella di non cancellare l’evento che più di ogni altro ha avuto un impatto economico sulla città e sul Pil del comune capoluogo oltre che nell’accrescimento della notorietà internazionale di Salerno. In sostanza, gli albergatori propongono di creare un evento parallelo come artisti in luce ed anche i un festival nazionale di teatro/musical in lingua inglese aperto a tutte le scuole d’Italia, sfruttando la bellezza dei Teatri cittadini, la realizzazione di un nuovo sito museale nel centro storico, dedicato alla Scuola Medica Salernitana e l’utilizzo degli spazi del vecchio Tribunale per la nascita di un nuovo sito museale in grado di ospitare il Museo dello Sbarco. Infine, gli albergatori chiedono la creazione di strumenti tecnologici che agevolino la fruizione dei beni culturali del centro storico, particolarmente apprezzato dai turisti stranieri. “Da parte nostra- concludono gli albergatori salernitani- ci rendiamo disponibili a supportare la civica amministrazione in tale percorso e a garantire la nostra presenza alle Fiere nazionali ed internazionali per la promozione del turismo cittadino, alle quali ci auguriamo che, nel futuro, il Comune di Salerno voglia rinnovare la presenza”.

L'appello di Protesta Popolare Salernitana

Intanto, anche Protesta Popolare Salernitana, composta da Giuseppe Vitolo (San Rufo), Tiziano Sica(consigliere comunale Pellezzano), Marco Gregorio ( Salerno), Giuseppe Cirillo (San Valentino Torio), Vincenzo Nicastro (Battipaglia), Samuele Virgallitta (Capaccio), Rocco Aliberti(Siano), Simone de Rosa ( Pellezzano), Egidio Plaitano ( Giffoni Valle Piana), Michele Sellitto (Pontecagnano), ha lanciato 5 proposte all'amministazione. Per iniziare, il gruppo chiede l'apertura immediata delle scuole per ogni ordine e grado, lasciare aperte le attività di ristorazione fino e non oltre le 24 o, in alternativa, cancellare i tributi locali e nazionali per mancati guadagni, sostenendo chi ha i canoni di locazione. Ancora, il gruppo sottolinea la "necessità di attivare quanto prima i famosi Covid Center costati alla Regione Campania 18milioni di euro, ad oggi ancora chiusi. Questo per evitare lo stesso ingresso in ospedale passando dal pronto soccorso del Ruggi D’Aragona, e impedendo il suo utilizzo fino a fine protocolli di sicurezza", nonchè tamponi all’intera popolazione nei Comuni che hanno superato un percentuale di positivi in base ai loro residenti ed effettuare convenzioni con aziende di trasporto private, in modo tale da snellire il trasporto pubblico garantendo così maggiore distanziamento e la sicurezza del servizo. "Siamo sempre più convinti che è ora di muoversi, di stare con i cittadini, con le attività commerciali e con tutte le persone che ne hanno bisogno", hanno concluso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Covid-19: muore un 34enne ad Agropoli, nuovi casi a Caggiano e Pagani

  • Covid-19: muoiono altri 4 positivi, 11 decessi in 24 ore nel salernitano. Altri casi in 10 comuni

Torna su
SalernoToday è in caricamento