Covid a Salerno, Caldoro a De Luca: "Più controlli e meno multe a fini elettorali"

Il candidato unitario del centrodestra interviene dopo l'aumento dei contagi e le prime maxi sanzioni ai commercianti

Stefano Caldoro

"A Salerno la situazione non è più sotto controllo. Sia garantita una prevenzione seria, si aumentino i controlli senza scatenare guerre ai commercianti ed a chi lavora". Così Stefano Caldoro, candidato presidente del centrodestra unito in Regione Campania dopo l’aumento dei contagi nel comune capoluogo, da sempre fortino elettorale del suo avversario del Pd Vincenzo De Luca.

L’appello

Caldoro sfida il governatore in carica: “De Luca - ha ripetuto al Tgcom24 - non faccia nascondere i dati e non ignori il caso. Ammetta gli errori e avvii una concreta azione di controllo e monitoraggio. Sta sottovalutando il problema". "La salute dei salernitani e dei campani si garantisce con la prevenzione e non con le punizioni, le chiusure e le multe a fini elettorali" conclude l’esponente del centrodestra.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Campania, parte la zona gialla "rinforzata": ecco cosa si potrà fare (e cosa no)

  • Angri, tonnellata di hashish nascosta sotto ponte autostrada: camionista condannato

  • Strada ghiacciata, incidente a catena in autostrada a Pontecagnano: quattro i feriti

  • In Campania il numero dei vaccinati è maggiore dei vaccini arrivati: la Regione si affretta a chiarire

  • Vaccino ad amici e parenti, indaga la Procura di Salerno: intervengono i Nas

  • Terremoto nel Salernitano, parla il sindaco di Bracigliano: "Un boato"

Torna su
SalernoToday è in caricamento