Sentenza Crescent, la settimana decisiva: le strategie e gli scenari politici

In caso di condanna l’applicazione della Legge Severino comporterebbe la sospensione dalle funzioni per il presidente ma anche per alcuni consiglieri regionali

Il giorno previsto per la lettura del dispositivo della sentenza di primo grado del processo Crescent è il 28 settembre: meno di una settimana all’appuntamento più atteso non solo negli ambienti giudiziari ma soprattutto in quelli politici perchè da una eventuale pronuncia di condanna dipende il futuro di Regione Campania e Comune di Salerno.

La Regione Campania

L’applicazione della Legge Severino – sarebbe già la seconda volta per il Governatore De Luca – comporta la sospensione dalle funzioni per il presidente ma anche per alcuni consiglieri regionali (tra cui Enzo Maraio, Luca Cascone e Nello Fiore), assessori della Giunta di Salerno all’epoca dei fatti. Per la Presidenza la norma prevede la reggenza pro-tempore da parte del Vice Presidente, che attualmente è Fulvio Bonavitacola, ma da Napoli pare sempre più probabile che ci sia la nomina, in caso di necessità, dell’attuale assessore alla sicurezza Franco Roberti. Per quanto riguarda i consiglieri regionali coinvolti – anche per loro scatterebbe la sospensione – con il subingresso in Consiglio di Gianni Iuliano (Partito Socialista), Andrea Volpe (De Luca Presidente) ed Enrico Coscioni (Campania Libera).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 Il Comune di Salerno

Tra gli imputati figurano anche l’attuale assessore alla mobilità del Comune di Salerno Mimmo De Maio e il consigliere comunale Ermanno Guerra. Anche per loro – in caso di condanna – è prevista l’applicazione della Legge Severino ma c’è un altro aspetto che aprirebbe scenari amministrativi inattesi: la condanna nel processo Crescent porterebbe anche al sequestro dell’immobile che, nel frattempo, è stato quasi completato per essere consegnato a chi ha acquistato appartamenti o immobili ad uso commerciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Aggressione nel porto commerciale di Salerno: botte alla professoressa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento