Sabato, 13 Luglio 2024
Politica

Crescent e deviazione Fusandola, Tommasetti (Lega) presenta interrogazione a De Luca

La Regione è titolare dei poteri e compiti in materia di polizia idraulica, anche al di fuori dell’area demaniale idrica, qualora le opere siano in grado di influire seppur indirettamente sul regime dei corsi d’acqua

“Nei giorni scorsi ho presentato un’interrogazione in Consiglio Regionale per sapere quali provvedimenti il governatore campano De Luca e la Giunta intendano adottare nell’interesse della tutela della pubblica incolumità derivante dal pericolo di esondazione a causa della deviazione del torrente Fusandola nella città di Salerno” annuncia il consigliere regionale della Lega Aurelio Tommasetti. 

I dettagli

La Regione, infatti, è titolare dei poteri e compiti in materia di polizia idraulica, anche al di fuori dell’area demaniale idrica, qualora le opere siano in grado di influire seppur indirettamente sul regime dei corsi d’acqua. “Appare ignorato, inoltre, l’articolo 115 del Codice dell’Ambiente (D. Lgs. n. 152/2006) che vieta la copertura dei corsi d'acqua che non sia imposta da ragioni di tutela della pubblica incolumità e la realizzazione di impianti di smaltimento dei rifiuti” sostiene il consigliere salviniano, che aggiunge: “I lavori di edificazione dell’edificio privato “Crescent”, infine, insistenti sull’alveo originario del torrente Fusandola, che oltre ad essere stato deviato perché “interferente con l’edificazione”, riguardano anche aree demaniali marittime, fluviali e ferroviarie, per le quali non vi è prova della sdemanializzazione” Tommasetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crescent e deviazione Fusandola, Tommasetti (Lega) presenta interrogazione a De Luca
SalernoToday è in caricamento