rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Politica

Crisi Cstp, approvato ordine del giorno in consiglio regionale

Sottoscritto dai consiglieri regionali del Pd e da tutti i consiglieri regionali salernitani, ha l'obiettivo di portare a soluzione, in tempi brevi, la grave situazione dell'azienda salernitana di trasporti pubblici

Approvato all'unanimità in consiglio regionale un ordine del giorno sottoscritto dai consiglieri regionali del partito democratico e da tutti i consiglieri regionali degli altri schieramenti relativo al consorzio salernitano trasporti pubblici. L'ordine di giorno, si apprende, "impegna la giunta regionale della Campania a ricercare soluzioni atte a risolvere, in via transattiva, il contenzioso con il Cstp e a determinare la somma da erogare impegnando il Consorzio a presentare, entro dodici mesi, un piano di rilancio dell'azienda".

Obiettivo è porre fine allo stato di crisi del Cstp, considerato anche, come riferisce il consigliere regionale Pd Gianfranco Valiante, tra i firmatari, che bisogna "tutelare il Cstp, salvaguardare un sistema occupazionale che pare ormai compromesso e ripristinare il servizio di trasporti che, in questo momento, a causa dei continui blocchi e scioperi, sta penalizzando soprattutto le fasce più deboli della popolazione". Siamo infatti al quinto giorno di "fermo tecnico" e gli autobus non circolano regolarmente, con inevitabili disagi per gli utenti. Da parte loro, i lavoratori dell'azienda chiedono certezze.

Nell'ordine del giorno si fa riferimento anche al contenzioso tra Cstp e regione Campania. Per questo l'ordine del giorno approvato impegna la giunta regionale a "predisporre ogni provvedimento utile ed ogni attività necessaria per porre fine allo stato di crisi del Cstp che ha in corso un contenzioso con la regione Campania, dinanzi al Consiglio di Stato, per il quale è stato riconosciuto, in favore dell'azienda, il diritto alla compensazione degli oneri economici sostenuti negli esercizi dal 1996 al 2002 per gli adempimenti degli obblighi di servizio derivanti dalle concessioni regionali". Oneri economici che saranno quantificati da un commissario ad acta e che la regione dovrà elargire a favore dell'azienda.

 

 



 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Cstp, approvato ordine del giorno in consiglio regionale

SalernoToday è in caricamento