rotate-mobile
Politica

Crisi Cstp, le proposte di De Luca in consiglio regionale

Come annunciato in precedenza il consigliere regionale ha portato le proposte del sindaco di Salerno in consiglio regionale: l'ordine del giorno è stato sottoscritto da tutti i consiglieri salernitani

Crisi Cstp, i consigliere regionali salernitani, nella giornata di ieri, hanno pesentato un ordine del giorno all'assise per impegnare la giunta regionale a ridurre almeno del 50% i tagli ai trasferimenti operati dall'ente regione con delibera di giunta regionale del dicembre 2010 (circa 8 milioni e 800mila Euro) e con delibera di giunta regionale del febbraio 2012 (circa 1 milione e 100mila Euro) permettendo così il recupero di circa 4,5 milioni di Euro.

L'ordine del giorno impegna, inoltre la giunta regionale "per far fronte agli esuberi derivanti dalla riduzione dei servizi, all'immediata attivazione del fondo, previsto dall'assessore al lavoro, per il sostegno all'esodo e la cassa integrazione in deroga, almeno per un terzo dei 15 milioni di Euro previsti (ossia 5 milioni di Euro, ndr)".

Infine, l'ordine del giorno "chiede di predisporre ogni provvedimento utile ed ogni attività necessaria con tempestività atti a porre fine allo stato di crisi del Cstp". L'ordine del giorno, presentato dal consigliere regionale Pd Gianfranco Valiante, riprende le proposte fatte dal sindaco di Salerno Vincenzo De Luca ed è stato sottoscritto da tutti i gruppi e da tutti i dodici consiglieri salernitani. Era stato proprio Valiante a dire che avrebbe portato le proposte di De Luca in consiglio regionale, appellandosi a tutti i consiglieri regionali salernitani.

 

 

 

 

 

 

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Cstp, le proposte di De Luca in consiglio regionale

SalernoToday è in caricamento