Politica

Crisi politica a Baronissi, Valiante si difende: "Io vado avanti"

Il sindaco rivendica il lavoro svolto in questi anni e prende atto della fuoriuscita dalla maggioranza Pd del gruppo "Idea Comune"

Valiante

Continua la crisi politica al Comune di Baronissi. I gruppi di opposizione insieme ai dissidenti della maggioranza, che da tempo non condividono più il modus operandi del sindaco Gianfranco Valiante, sono pronti a presentare una mozione di sfiducia contro quest’ultimo.

La difesa

Dal canto suo il primo cittadino rivendica il suo lavoro e rilancia: “Prendiamo atto con rammarico della scelta degli esponenti del gruppo consiliare “Idea Comune” di uscire dalla maggioranza di governo della città. Le dichiarate distanze con l’Amministrazione Comunale e le spaccature definite da Idea Comune non appianabili, hanno avuto pratica attuazione nelle ultime due sedute di Consiglio Comunale con posizioni antitetiche al governo della città. L’Amministrazione Comunale e i gruppi che la sostengono (PD – Nuova Primavera) hanno da tempo messo in campo ogni azione utile per ricucire con i consiglieri Cosimato, Notari, De Simone ogni malinteso che Idea Comune dichiara ufficialmente non appianabile”.

Non solo. Valiante prende anche atto che “l’originaria maggioranza al momento non sussiste ma interrompere anticipatamente e a pochi mesi dal voto l’azione amministrativa equivarrebbe a rischio concreto di vanificare i tanti risultati positivi ottenuti in ogni campo dall’Amministrazione. Significherebbe mettere a rischio gli ingenti investimenti che sono in arrivo a Baronissi per la realizzazione di fondamentali opere pubbliche. Significherebbe tradire la città”. La maggioranza a guida Pd “chiederemo dunque alla responsabilità di ciascun gruppo consiliare e di ciascun Consigliere di condividere e sostenere col proprio voto i provvedimenti che consentano all’Amministrazione vita e certezze fino alla naturale scadenza della consiliatura. Continueremo nei prossimi mesi la nostra azione incessante che ha portato la città a crescere e a diventare punto di riferimento per l’intera provincia di Salerno. Spenderemo ogni energia esclusivamente per il bene della città” conclusione il sindaco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi politica a Baronissi, Valiante si difende: "Io vado avanti"

SalernoToday è in caricamento